domenica 4 gennaio 2009

THE LONG AND WINDING ROAD TO ROME - NOTTE A ROMA A SORPRESA e TORTA SALATA FARCITA CON SALSICCIA, FUNGHI, BIETOLA, CICORIA E PROVOLA

L'idea di partire per Roma ci rimbalza addosso all'improvviso e diventa voglia. Una pazzia che sboccia controtempo, sulla tavola apparecchiata ed imbandita di Natale. Si potrebbe fare, anche se sembra tardi per organizzare, per cambiare il corso del tempo. Luca ed io ci guardiamo negli occhi, solleticandoci con lo sguardo l'un l'altra. Si potrebbe fare, il futuro lo decidiamo noi.
L'onda dell'entusiasmo ci travolge e la decisione è presa. Sorprendiamo noi stessi e sorprenderemo gli amici di Roma apparendo all'improvviso ed a loro insaputa. Prendiamo accordi con Nadia, che ci terrà il gioco e manterrà segreta la nostra toccata e fuga a Roma. A scuotere il sornione senso di appesantimento del dopopranzo è questo senso di leggerezza che ci si muove dentro. E' bello prendere in contropiede le certezze, lasciandosi trasportare da ventate di sana follia. In passato ero solita fare queste cose, le partenze improvvise, le decisioni colte al volo, nel preciso momento in cui le opportunità mi fluttuavano accanto. Ero imprevedibile ed irraggiungibile. Sempre alla ricerca di emozioni. Ancora continuo a correre col retino dietro allo sfarfallio dei sogni, nonostante gli schiaffi della vita. E continuo ad infiammarmi ogni volta che qualcosa di piacevole ed imprevisto appare all'orizzonte.
Sarò buona, non farò strabuzzare gli occhi a Luca alla vista di montagne di bagaglio. D'altra parte staremo via solo un giorno ed una notte, perciò porterò solo l'abito che indosserò a cena e nemmeno il pigiama, perchè dormo senza. Un paio di scarpe ed i vestiti di Luca e la valigia è pronta. La notte prima della partenza restiamo svegli fino a tardi, non abbiamo sonno, siamo così felici al pensiero di rivedere tutti quanti che vorremmo fosse già giorno.
Ci mettiamo in viaggio verso mezzogiorno, sotto ad un cielo spento ed incolore, dopo un veloce spuntino ed un caffé.

Il termometro segna zero gradi, il freddo penetra sottopelle e ci fa stringere nei cappotti. Mano nella mano corriamo verso la macchina e ci chiudiamo dentro, assaporando il calore goccia a goccia. Le strade sono sgombre, semideserte; ci lasciamo alle spalle le luminarie natalizie spente e malinconiche, sospese a mezz'aria come rami scheletrici che sanno che il loro tempo è quasi scaduto.
L'autostrada scorre veloce, un nastro a due corsie del tutto anonimo e grigio, lungo paesaggi senza particolari attrattive. Poi di colpo tutto cambia pur restando sempre lo stesso. Incontriamo la neve, attraversiamo l'Appennino ammantato di candido bianco. Riesco a fotografare scorci di paesaggi innevati che mi si stagliano davanti, diventando un'immagine fissa, tutt'uno col senso di magia che si impossessa di me. Adoro la neve, le distese di bianco che si perdono all'orizzonte, che senti il cielo così vicino da poterlo quasi toccare. Superiamo chilometri di TIR e di paesi, di campagne e di colline mentre l'ansia di arrivare si fa sempre più densa.
Arriviamo a Roma in perfetto orario, tanto che riusciamo a concederci del tempo per noi, una volta sistemata la valigia in albergo. Usciamo a passeggiare nei dintorni di Montesacro, alla ricerca di una pasticceria, perchè abbiamo voglia di commettere un peccato di gola. Bigné ripieni ed aragostine alla crema di zabaione sono peccaminose quanto basta. Usciamo fuori e finiamo chissà come, dentro ad un negozio che trabocca di altrettante cose golose, impossibile non fare qualche acquisto, riusciamo persino a comprare una bottiglia di Retsina, un vino bianco greco che a noi piace molto. Lungo la strada ci fermiamo davanti a tutte le vetrine, attardandoci davanti a salotti e cucine da sogno, per poi guardare l’orologio e metterci a correre. Abbiamo pochissimo tempo per prepararci, alle 20 Precisina e Lars ci verranno a prendere. Saliamo in camera e corriamo tra il bagno e la stanza, facendo volare magliette, camicie, calzini, collant.
Una doccia caldissima, il trucco veloce mentre Luca si asciuga i capelli, l’abito ed un paio di decolleté, cappotti, sciarpa e tiriamo il fiato.
Scendiamo nella hall ed usciamo fuori ad aspettare.
Nadia e Lars arrivano dopo pochi minuti, è bello rivederli, sono così solari, splendidi e sorridenti e sono stati dei complici perfetti, ci dicono che gli altri non sospettano nulla del nostro arrivo. Attraversiamo Roma raccontandoci cose per tutto il tragitto. Scopriamo ancora di più quanto sono meravigliosi. Parcheggiamo comodamente ed una volta scesi ci ritroviamo ad imboccare una serie di stradine che dovrebbero portarci davanti al ristorante, in verità ci stiamo allontanando. Ci siamo quasi persi, siamo congelati, ma alla fine riusciamo a trovare Via Collina, la strada che cercavamo. Siamo di fronte al ristorante, con l’emozione che è talmente spessa che la si potrebbe tagliare a fette. Sono tutti seduti là dentro, al caldo, in attesa di Lars e Precisina, che finalmente entrano nel locale e noi facciamo il nostro ingresso poco dopo, tra gli sguardi increduli e sorpresi dipinti sui volti di Paola e Maurizio, tra gli abbracci caldi e prolungati di Claudia e JaJò.
Non sempre si riesce a scrivere delle emozioni, del come siamo stati bene, di come l’atmosfera, il tempo abbiano messo un lucchetto ai nostri ricordi.


Non dimenticherò mai l’abbraccio vero e pieno di Claudia, la sua gioia, la sua dolcezza, la sua spontaneità, il suo essere un amore di persona. E’ semplicemente adorabile, è bello parlare con lei, raccontarsi, fare programmi. Mi sento completamente a mio agio con Claudia, siamo molto simili in tante cose. JaJò è tipo di persona che a me piace moltissimo, per il suo modo di essere e per il suo modo di porsi nei confronti degli altri. Si fa notare senza essere invadente, senza gridare, senza imporsi per forza al centro dell’attenzione. E’ speciale di per sè, senza bisogno di fare nulla per dimostrarlo.
Rossana e Gian, Antonella e Marco sono state nuove conoscenze che ci hanno arricchito. Con Rossana e Gian abbiamo chiacchierato a lungo e ci siamo ripromessi di vederci presto, magari a Montepulciano, luogo da loro profondamente amato.
Follie così le faremmo e le rifaremmo altre mille volte pur di rivedere persone alle quali vogliamo bene e questo è stato il nostro modo, il più bello ed il più originale, per festeggiare in anticipo la fine del 2008.



“Il meteo dei prossimi giorni……” cerco con il telecomando la pagina del televideo mentre scarto il rotolo di pasta sfoglia. “Luca ti è arrivato un messaggio!”
Più o meno è nato così il piccolo scherzo fatto ai “Romani”.
Era il messaggio di Precisina che con un “Dai dai dai venite anche voi…..”. Sabrina mi ha riscaldato l’animo con uno dei suoi sorrisi e con i suoi occhioni dolci. Suonava tanto un “Ti prego dai!” “Luca, io cento euro li ho e passare l’ultimo dell’anno in un qualsiasi locale qui in zona, tra una cosa e l’altra ci costa molto di più di un salto a Roma”.
La voglia di rivedere Paola e Maurizio, Nadia e Lars, Jacopo e Claudia era tantissima. “Cucciolo, non c’è bisogno che cerchi di convincermi, prendiamo accordi con Preci e facciamo un bello scherzetto a tutti!!!!”
Sono bastati un paio di messaggi ed una telefonata e la Preci ci conferma tutta la sua complicità.
Mi piace fare sorprese, non essere scontato. Era tropo facile dire a tutti “Arriviamo anche noi!”; avevamo voglia di stupire, di far sentire che per noi sono persone speciali, amici.
Ci siamo conosciuti facendoci complimenti sui rispettivi blog, per le idee in cucina, sul modo di scrivere e di raccontarsi. La cena di Torino ha fatto la prima mossa. Grazia e Raffaele furono i magnifici padroni di casa che ci misero attorno ad un tavolo e ci fecero passare una bellissima serata dove abbiamo scoperto che, dietro a quei fogli elettronici, c’erano delle persone vere, veri come ci sentiamo noi.



Paola e Maurizio fecero il resto. Sarà che Roma l’adoriamo, il suo essere l’ombelico del mondo, la capitale storica dell’Impero Romano, la città della Dolce Vita. Sarà che se Roma la ribalti ti rimane lo stesso amoR. Sarà che se non ci fossero 400 chilometri di distanza, ci saremmo almeno tutti i fine settimana. Paola e Maurizio ci hanno messo subito a nostro agio, facendoci aprire più di quanto immaginavamo, aprendosi loro per primi, aprendoci la loro casa, dandoci ospitalità come non c’era mai capitato (a me per lo meno non era mai accaduto).

Jacopo e Claudia sono il cuore, fin da subito, già nei commenti, abbiamo letto di una simpatia straripante; quando li abbiamo conosciuti di persona abbiamo scoperto che sono un concentrato di dolcezza, di amicizia sincera. Claudia è una persona semplice, spontanea e straripante. Jacopo, in arte JaJo e per noi JaJò è un timidone, pieno di ironia, un grande ascoltatore. Sono una coppia che ti viene voglia di abbracciarli forte forte, di appropriarsi del loro essere gioia. Ne hanno passate di tutti i colori, ma riescono a trasmetterti ugualmente serenità.
Nadia e Lars, i complici ideali. Energia creativa, voglia di giocare, generosi nel loro dare sorrisi. Nulla li ferma e ancor meno li limita. Ci hanno indirizzati in un ottimo albergo, ci sono venuti a prendere e, cosa ancor più difficile, non hanno fatto trapelare nulla del nostro arrivo.
Lars al volante e Precisina al suo fianco, noi seduti dietro mano nella mano ad ascoltare di come è riuscita a non far saper nulla nè a Paola nè a JaJò; noi a raccontare dei commenti lasciati nei loro post per far sentire la nostra mancanza.

Arriviamo nei pressi del locale e, dopo un breve tour delle strade vicine (abbiamo svoltato a destra invece che a sinistra), arriviamo all’ingresso. Lo ammetto io ero molto emozionato, avremmo voluto fare tutto un altro tipo d’ingresso, fare….sinceramente non so cosa, sta di fatto che entriamo dopo Preci e Lars e dopo un’altra coppia.
L’attimo di smarrimento nostro è stato ricompensato dallo sguardo stralunato di Maurizio. Paola che non poteva crederci, Claudia che ci è corsa incontro e ci ha abbracciato così forte da farci sentire tutto il bene di Roma, Maurizio non smetteva più di scherzare per il tiro che gli avevamo giocato assieme a Nadia. Jacopo ancora un po’ si scioglieva. Paola era la gioia in persona.

Non sappiamo se Rossana e Gian ed Antonella e Marco siano riusciti a percepire la nostra gioia nel ritrovare Amici. Non sappiamo se se ne sono accorti, ma so che è stato il più bel modo per chiudere questo 2008.




TORTA SALATA CON SALSICCIA, FUNGHI CHIODINI, BIETOLE, CICORIA E PROVOLA AFFUMICATA




INGREDIENTI

2 rotoli di pasta sfoglia diametro 28 cm
125 gr di Cicoria
125 gr di Bietola
300 gr di Funghi Chiodini Freschi
130 gr di salsiccia
250 gr di Provola Affumicata
½ bicchiere di vino bianco secco
peperoncino piccante
2 spicchi d’aglio
olio extravergine d'oliva
1 dado per brodo vegetale



Facciamo rosolare la salsiccia sbriciolata, aggiungiamo un filo d'olio, l'aglio e i funghi. A metà cottura aggiungiamo, per insaporire, mezzo dado vegetale e poi sfumiamo il tutto con il vino.
Le bietole e la cicoria le lessiamo e, una volta scolate e strizzate per eliminare l’acqua in eccesso, le passiamo in padella con l’altro spicchio d’aglio ed il peperoncino.

Stendiamo la pasta in una teglia dove abbiamo messo della carta da forno con sopra un leggerissimo filo d’olio. Stendiamo le bietole e la cicoria, i funghi e la salciccia e completiamo con la Provola Affumicata tagliata a fette spesse.

Copriamo con l’altro rotolo di pasta sfoglia, avendo l’accortezza di fare qualche foro, con la forchetta, per far uscire il vapore.
Inforniamo a 180°C per 15 minuti o fino a quando la pasta avrà assunto quel suo bel colore dorato.
Lasciamo intipidire e ce ne serviamo due belle fette che accompagnamo con dell'ottimo rosso, un Ulysse Etna, vino siciliano dal carattere forte e deciso, come il sapore della nostra torta.


SAVOURY PIE with SAUSAGE, CHARD, CHICORY, MUSHROOMS and PROVOLA (round-shaped fresh buffalo-milk cheese)


Ingredients

Puff pastry
130 grams of sausage
125 grams of chard
125 grams of chicory
300 grams of fresh mushrooms
2 cloves of garlic
extravirgin olive oil
Half a glass of white wine
Cayenne pepper
Half a stock cube


Crumble up sausage and cook into a pan, then add all the mushrooms with some olive oil and a clove of garlic. Cook for about five minutes then add half of a stock cube and the wine. Let it evaporates.
Boil chard and chicory briefly. Then cook them in a frying pan with some extravirgin olive oil and a pinch of Cayenne Pepper. Roll out the puff pastry and stuff it with all the ingredients, topping with big slices of provola. Put into the oven, 180° for about 15 minutes and your pie is hot and ready.

55 commenti:

  1. Che belle queste improvvisate...deve essere stato stupendo!
    Vi abbraccio forte
    Fra

    RispondiElimina
  2. è bello ritrovarsi con le persone a cui vogliamo bene e ci fanno stare bene...le sorprese poi danno quel pizzico di gioia in più:-) ma che bella torta salata che avete fatto...una di quelle torte ricche come piace a me:-) buona domenica
    Annamaria

    RispondiElimina
  3. E' sempre coinvolgente ed entusiasmante leggervi , sembra proprio di essere li con voi a preparare la valigia in fretta e salire in macchina pronti all'avventura , giocare con la vita e lasciare che la vita giochi con noi , attorniarsi di amici con cui colorare magici momenti ed essere sempre felici di stare insieme.siete meravigliosi!!e come sempre anche la ricetta è golosissima!!un abbraccio

    RispondiElimina
  4. vi scopro per caso girovagando per blog e sono rimasta affascinata dalle vostre foto ed in particolare da questo racconto di un incontro. sprizzate voglia di vivere da tutti i pori e questo mi attrae mi rasserena. vi seguirò! buon 2009!

    RispondiElimina
  5. vi scopro per caso girovagando per blog. mi colpite per la gioia di vivere che pervade le vostre foto e le vostre parole. emozionante il vostro racconto di un incontro.
    vi seguiro!
    buon 2009!!!

    RispondiElimina
  6. wow che bella sorpresa!!siete proprio mitici;))un bacio

    RispondiElimina
  7. ma sai quando c'è la sincerità in qualsiasi cosa, tutto è bello anche la fuga x Roma, a conoscere nuovi amici e a ritrovare i vecchi.Bravi ragazzi!

    RispondiElimina
  8. Buon anno carissimi ricco di pace, serenità e d'amore...
    baci

    RispondiElimina
  9. Decidere di partire così all'improvviso, senza pensarci più di un attimo... è una cosa meravigliosa! Io ho fatto proprio così la prima volta che sono andata a Roma, che ridere pensare a quel giorno...tornata da lezione ho chiamato una mia amica e le ho proposto di partire per la capitale... lei più pazza di me mi ha detto di si!!! Non c'era neanche un volo disponibile per quel giorno, così abbiamo preso la nave, siamo pure riuscite a coinvolgere altre sei persone (non so come), e non abbiamo neanche prenotato un albergo prima di andare! Ho buttato un paio di cose in una valigetta e nel giro di poche ore ero al porto... cose da pazzi... però è stato bellissimo e lo rifarei ancora! ;)

    RispondiElimina
  10. Che bell'incontro....e che belli tutti voi!
    Buon anno, un abbraccio!
    P.s: buonissima anche la sfogliata farcita...slurppp

    RispondiElimina
  11. Lo so lo so che li avete stupiti, bravi, che bella sorpresa!
    Avrei voluto essere una mosca!
    Un abbraccio
    P.S. siete davvero speciali!

    RispondiElimina
  12. è bello sapere anche quello che fate e sapere che siete ottimi amici, che non passi in secondo piano quella ottima torta salata!!! una leccornia

    RispondiElimina
  13. Certo che per descrivervi adeguatamente bisognerebbe coniare dei nuovi aggettivi o, meglio, dei superlativi: fantastici o strabilianti è troppo poco !!!
    Potrei dire: MERAVIGLIOSERRIMI ??!! ^_^
    Ma, forse, basta dire... AMICI !!!
    Se non si trattasse di VERI amici non ci sarebbero 800 e passa chilometri percorsi in 12 ore per la semplicissima voglia di stare insieme, non ci sarebbero i sorrisi e le parole vere sussurrate da Sabrina (amo il suo modo di parlare, molto riservato, mai urlato ed invadente - come sempre troppo spesso mi capita di udire - profondamente amicale, che ti permette subito di instaurare un feeling diretto con le emozioni e la sua timida sensibilità) e non ci sarebbero gli abbracci veramente "sentiti" di Luca, quelli che solo chi ti vuole bene veramente ti sa regalare (miracoli del terzo millennio: saper gettare le basi per una vera amicizia soltanto tramite un terminale e una tastiera, per poi incontrarsi la prima volta in carne ed ossa e sentire di conoscersi da sempre !!!).
    Come vi avevo già detto, conto già i giorni che ci potranno separare dal prossimo incontro (purtroppo il tempo di una cena è sempre troppo breve).

    P.s.: un grazie particolare per aver postato anche ricetta e foto della torta salata (a proposito: complimenti !) così gli amici blogger commentano quella e... GLISSANO SULLA FOTO IN CUI LUCA MI BACIA SULLA GUANCIA !!! HAHAHAHAHAHAHA

    Jacopo / Jajo / Jajò

    RispondiElimina
  14. La cosa che colpisce di più è la vostra voglia e gioia di vivere e di assaporare ogni istante, impreziosire ogni rapporto!
    Poi i vostri racconti così emozionanti!
    Mi piacerebbe conoscervi di persona, siete fantastici!

    RispondiElimina
  15. i vostri racconti dei vostri incontro sono cosi pieni di emozioni che sembra esserci:-)un bacione grande imma

    RispondiElimina
  16. eccomi, grazie ancora per gli auguri e per essere passati da me! ora sono ufficialmente una vostra "follower"...

    vediamo se riesco a fare un bel post riassuntivo su Berlino e tutti i chili di roba che ho mangiato :)

    RispondiElimina
  17. belle le improvissate e poi voi sempre elegantissimi complimenti auguri ancora
    per luca hai una compagna meravigliosa e solare e sempre bellissima in ogni occasione il sorriso sulle labra siete fantastici

    RispondiElimina
  18. Fra, le cose un po' folli sono le più belle, quelle che ti permettono di uscire dall'ordinario!

    Annamaria, quello che hai detto ricalca alla perfezione il nostro pensiero! La torta così ricca era davvero buona, c'è da dire che l'abbinamento salsiccia e funghi chiodini l'abbiamo imparata da te! Un bacio.

    Caty, hai usato un'immagine che ci è piaciuta molto, giocare con la vita e lasciare che lei giochi con noi! E' proprio questo che mi permette, che ci permette di cogliere i momenti, gli attimi, le piccole cose, che ci spinge ad essere curiosi del mondo, che ci fa sentire anche un po' bambini! Grazie per quello che hai scritto, un abbraccio dolcissimo!

    Fede, passeremo da te, per il momento grazie di essere passata e di avere lasciato un segno della tua presenza!

    Pamy, è stata una sorpresa bellissima! Buona domenica!

    Antonietta, siamo perfettamente d'accordo con te, per persone alle quali si vuole bene, si farebbe di tutto, almeno noi la pensiamo così, anche se forse siamo in pochi a credere ancora in cose come l'amicizia!

    Daniela, lo stesso bellissimo augurio anche a te! Un abbraccio.

    Babi, tu sei stata ancora più folle di noi, ci hai fatto sorridere! Un abbraccio e buona domenica!

    Simo, anzitutto grazie per la visita! E' stata una di quelle serate che non dimenticheremo mai!

    Ady, la prossima volta devi venire anche tu, non sai che piacere ci farebbe conoscerti!

    Gunther, la torta salata era da leccarsi i baffi! Un abbraccio forte e buona domenica!

    JaJò, anche noi contiamo i giorni!!!! Ma lo sai che mi hai fatto arrossire? Sei tremendo! La foto di Luca che ti bacia sarà la più cliccata, ci immaginiamo tutti che ci zoomano sopra!!!! La prossima volta tocca a me sbaciucchiarti! :-DDD
    Un abbraccio doppio.

    Rossa di Sera, grazie mille per le belle cos eche hai scritto! Magari ci conosceremo un giorno o l'altro!

    Dolci a go-go, grazie! Passeremo da te a vedere che delizie hai preparato!

    Desperate Houseviz, anche noi vogliamo essere tuoi followers ufficiali!!! Aspettiamo quel megapost!

    Silvana, sei sempre un tesoro! Ti ringrazio immensamente per i complimenti e per la stima che è identica a quella che noi abbiamo per te! Sei meravigliosa! Un bacio ai tuoi piccoli!

    Grazie a tutti e passate una splendida domenica!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  19. ...eravamo troppo impegnati...a ridere e scherzare...come si evince dalle foto pubblicate "a casa di Ross"...purtroppo ...tu sei riuscito nell'ardua impresa di postare l'unico momento di stanchezza...a. cena...ultimata...:))........diciamo...che non sei riuscito...a percepire...cio' che noi...abbiamo ben compreso...

    RispondiElimina
  20. Antonella, se avete percepito la nostra gioia ed il fatto che per noi quella serata è stata il miglior modo per chiudere il 2008 siamo ben felici di questo! Era questo che intendevate?
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  21. Deve essere squisita...anche se in questo momento come ti dicevo nel mio blog...il mio stomaco non ne vuole proprio sapere di cose buone....spero tanto che cio ceh mi hai lasciato scritto sia così...lo spero proprio...baci Lidia
    e mi raccomando non sottovalutare questo maledetto virus come me....curati bene!!!!baciiiii

    RispondiElimina
  22. Ragazzi, che bello, si intuisce che ci sia vero affetto tra voi e i romani :-)
    Vi auguro di.. fare presto un altro viaggetto :-)
    Vi abbraccio!
    PS: la ricetta della lasagna con ragù vegetale è in coda al post sul pranzo del 1 gennaio :-)

    RispondiElimina
  23. siete un ciclone che porta gioia, passione, amore, divertimento, voglia di vivere!!i vostri amici sono proprio fortunati!!!hanno un gran tesoro!
    bacioni!!

    RispondiElimina
  24. Lady Cocca, vedrai che è così, l'errore che facciamo più spesso tutti è di dare per scontate tante, troppe cose. Ma se ci si ferma un attimo a riflettere ci si rende conto all'improvviso di quanto prezioso è ciò che abbiamo e di quanto chi ci sta accanto fa per noi. Ti stringiamo forte.

    Elle, sei stata un amore, siamo rimasti senza parole per ciò che hai fatto! Meraviglioso! Ti inviamo un milione di baci.

    Chiara, grazie, sei troppo dolce! Buon lunedì, un bacio.

    Abbracciando tutti,
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  25. Ciao, siete tra i miei blog preferiti ora. Un caldo saluto!

    RispondiElimina
  26. Ma che bella improvvistata che avete fatto ai vostri amici e che bella serata in compagnia!!! e che bella tortona salata.. passate da me n'attimo va.. ho un premio per voi 2!!! :-)))

    RispondiElimina
  27. Ragazzi siete matti, ma che bello!!!! Anche a me piace da morire fare queste improvvisate, ma diciamo che l'isolotto mi mette un po' i bastoni tra le ruote....orari traghetti, e se c'è vento niente...ma vabbè

    Comunque Budapest è bellissima, andateci se potete, io ho atto il lunghissimo viaggio in macchina, ma merita davvero. Vi auguro un felice 2009!!!
    Un bacione grosso
    Sara

    RispondiElimina
  28. Matteo, ci fa un piacere immenso leggere questa cosa, grazie di cuore ed un caldo abbraccio anche a te!

    Claudia, sei un tesoro, siamo passati ed abbiamo visto cosa ci hai donato, il primo premio di quest'anno, grazie!

    Sara, passiamo subito da te, hai già postato su Budapest? Siamo curiosissimi!

    Baci sparsi a tutti quanti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  29. Ciao! ma che belle queste immagini di festa e quanta bella gente! grazie per aver voluto condividerle con noi tutto questo...
    Sabrina: proprio bello l'abito!!
    Per la torta salata....da "chi se ne intende" sembra davvero otima e particolare, inotre ci avete suggerito l'uso della della salsiccia e della provola affumicata che non abbiamo fin'ora mai provato...ma rimedieremo!
    un grosso bacione ad entrambi!!

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia dev'essere vivere così, decidere le cose su due piedi, non dormire dall'emozione!!! Invidio moltissimo le persone che riescono a vivere così intensamente, io sono sempre stata organizzata, meditativa e molto prevedibile fin da bambina... E so per esperienza che se una persona come me assicura tranquillità, sono quelli come voi che regalano la gioia!

    RispondiElimina
  31. la ricetta e'favolosa!semplice ma gustosissima...quasi ne arrivo a sentire il profumo!!!!

    sabry,la gonna e'favolosa!!!!

    RispondiElimina
  32. Buon anno ragazzi;...siete garndi!
    Un abbraccio,
    Stefano

    RispondiElimina
  33. Ma quanto mi piacerà leggervi... E diciamoci la verità anche vivervi! Questo è proprio quello che riuscite a farci sentire, sembra sempre di essere con voi.
    Siete così bravi.
    A presto ragazzi.

    RispondiElimina
  34. Che belle le serate tra amici! Specie se improvvisate! Un abbraccio e un felice inizio a voi!

    RispondiElimina
  35. Luca e Sabrina proprio DIVINI
    divini veramente...

    RispondiElimina
  36. beh....questo si che è una sopresa con i fiocchi!!
    bellissimo...mi sembrava di essere in macchina con voi sentire l'emozione salire, la voglia di arrivare..ti prende un nodo alla gola di pura felicità..ti viene voglia di saltare e correre..ridere nel vento.
    queste cose restano nel cuore, sono belle bellissime da fare..
    e quando trovi delle persone sulla stessa lunghezza d'onda, che ti capiscono al volo, che ti aspettano con gioia...allora hai trovato dei veri amici!!

    jajooooo...ho visto la foto..è stupenda!! :)))))

    la torta salata la proviamo!!! ;))
    baciuss doppi!!

    RispondiElimina
  37. Avete fatto una cosa bellissima!!!
    Anche a me piacerebbe tantissimo, qualche volta, prendere e partire ^___^

    Un abbraccio immenso!!!

    RispondiElimina
  38. Voi si che sapete stupire la persone!!!!!!! Grandi!!!! Kiss

    RispondiElimina
  39. mi piace molto la vostra torta salata è bella sostanziosa come piace a me...siete due persone speciali, è quello che riesco a percepire dai vostri bellissimi post... un augurio di un anno meraviglioso un bacio Tittina

    RispondiElimina
  40. L'emozione che si prova nel fare qualcosa fuori programma, non pianificato ma deciso in due secondi inaspettatamente è sempre grandissima. Son questi i momenti più belli che ravvivano la quotidianità. Auguri di buon anno e complimenti per la torta salata che mi sembra veramente molto molto appetitosa!

    RispondiElimina
  41. Complimenti le decisioni prese senza troppo pensarci sono le migliori, io sono così in tutte le mie cose, mi lancio e se poi si hanno amici così accoglienti la riuscita è certa, un abbraccione e grazie per la splendida ricetta!

    RispondiElimina
  42. La torta è fantastica, ma il testo (come sempre) gli ruba un po' la scena! poi, leggere di se stessi, guardarsi attraverso gli occhi di due bellissime persone come voi... alla prossima, contate sempre su di noi... anche se dalla prossima dovremmeo essere ancora più cauti! Baci! Precy!!!

    RispondiElimina
  43. Ciao:) Appena potete e se vi va, venite a ritirare un premietto nel mio blog?
    smack!

    RispondiElimina
  44. Che meraviglia essere padroni del vapore er seguire l'estro del momento specie se condiviso.
    A dire il vero non so decidere se mi è piaciuta di più la vostra "avventura" o la torta salata .
    Baci

    RispondiElimina
  45. Queste belle follie sicuramente vi hanno fatto sentire vivi e vi hanno riempito il cuore di emozioni e sensazioni che difficilmente saranno cancellate ma sicuramene saranno custodite gelosamente nel cuore.

    Un saluto e Buona Epifania o Befana che sia!!!

    RispondiElimina
  46. BAMBINI HO UN PREMIUZZO PER VOI!!

    RispondiElimina
  47. Bellissimi sono appena tornata, rinfrancata ma con un ginocchio dolorante, sarà che non ho più l'età per certe attività???? Ho letto il post è delizioso, Luca hai un modo unico di rubare foto ma come fai??? Mi sto attivando per il progettino, ma mi sa che maggio è un po' tutto pieno, I'll keep you informed!!! Baci a milioni e abbracci a tonnellate!!!

    RispondiElimina
  48. ragassuoliiiii???? premio per voi!!!

    RispondiElimina
  49. Che bello prendere e partire così! E' proprio vero che a volte basta uno sguardo...avete fatto benone, al posto vostro avrei fatto lo stesso.

    Ciaoooo

    RispondiElimina
  50. Ciao carissimi!
    Da oggi si aprono le votazioni per la raccolta "Un Soave Natale": in bocca al lupo quindi!

    RispondiElimina
  51. ciao carissimi! davvero un modo splendido per iniziare il nuovo anno. vi mando un abbraccio e... passate da me quando potete, vorrei farvi vedere la nuova veste del blog (consigli e idee benvenuti!).
    baci, CookingMama
    http://cookingmama.myblog.it

    RispondiElimina
  52. Abbiamo capito che c'era un legame tra voi, speriamo solo che si instauri tra noi lo stesso calore, la stessa amicizia che abbiamo percepito. Siete persone speciali, speriamo davvero di rivederci presto. In ritardo (ma non poi così tanto, siamo ancora agli inizi dell'anno), tanti tanti tanti auguri di Felice Anno Nuovo, che possiate sempre condividere ogni cosa con le persone che amate. Vi abbracciamo.

    RispondiElimina
  53. Ammazza ma quanto è lungo il Post???...fra amici è sempre fantastico. Io dopo 25 anni ho festeggiato con i miei cari in previsione dell'apertura del locale che avverrà molto presto appena finiro' di accordarmi con l'architetto. Cè qualcosa appena postato sul mio Blog, qualcosa che mi ha portato a lacrimare ma di brutto stasera. Un mio dolce abbraccio a voi due e sperando di avere la vostra vitalità presto dalle mie parti.Un mio caldissimo abbraccio con tutto il mio cuore.

    RispondiElimina
  54. Oh ma mi sembrava di aver lasciato il messaggio invece niente...ma che roba strana !!!
    Ragazzi vi auguro un 2009 super super !!!
    Avete fatto bene a fare questa ''pazzia''...per gli amici si fa volentieri...così come immagino felici i romani di rivedervi.....non può che essere così....non vi conosco ma vi leggo e mi basta per immaginarvi ;)

    Torta salata davvero golosa ma ioper ora guardo e passo :(

    Un bacio ragazzi e buona giornata.

    Se dovesse esserci un commento doppio scusate.

    RispondiElimina
  55. Rettifico: le votazioni si aprono...ora!!
    scusate

    RispondiElimina

Chiunque è il benvenuto, dagli anonimi ai griffati....la porta di casa nostra è aperta a tutti, l'importante è il rispetto. Chi non ne ha sarà lasciato fuori assieme alla sua cattiva educazione!!!!
I commenti ci rendono felici.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...