giovedì 10 luglio 2008

PIERCED INTO A HOT STRINGY HEART

Spiedini di Manzo e Rucola con Cuore Filante

Mi sveglio con l'alba stamattina, il mio turno inizia presto. Le pale del ventilatore girano ancora, è rimasto acceso tutta la notte, siamo andati a letto quattro ore fa, ne ho almeno altre quattro di sonno addosso. Cerco di scrollarle via gettando acqua fresca sul mio viso stropicciato. Pantaloncini a righine bianche e marroni, maglietta color sabbia, sandali e sono quasi pronta. Vado in cucina, ho una gran sete, un bel sorso d'acqua fresca, uno sguardo malinconico ai miei cereali. Ne avrei voglia, ma ho i minuti contati, farò colazione più tardi. Dovrei svegliarmi prima, lo so, ma per assolvere me stessa, mi ripeto la solita frase, che svegliarsi troppo presto fa male alla salute.... quando non si va a letto prima dell'una di notte.
Torno in camera per prendere la borsa e per dare un bacio a Luca, che sta dormendo nonostante tutto il mio fracasso, fatto comunque in punta di piedi. "Buongiorno amore" gli sussurro per svegliarlo senza svegliarlo. "Buongiorno amore", risponde lui aprendo un occhio o forse mezzo. Di solito mi guarda e mi dice "Fai la brava!". A questo punto, ogni volta si scatena una lotta intestina con la parte di me che vorrebbe ritornare a letto. E purtroppo la vinco sempre io.
Prima di uscire infilo in borsa il costume da bagno, la crema solare e un telo da spiaggia. La borsa sta esplodendo. Saltello col pensiero. Agguanto gli occhiali da sole e scappo. Coi miei minuti contati e con le occhiaie.
Finito di lavorare andrò al parco a prendere il sole, mi sdraierò sull'erba, leggerò l'ultimo libro che ho acquistato "La maga delle spezie" e mi rilasserò completamente eliminando tutte le tossine da stress che mi toccherà ingoiare oggi. Certi giorni al lavoro sembra di stare in trincea, per fortuna riesco a non farmi toccare mai troppo dall'altrui cattiveria. Solitamente riescono a toccarmi in positivo o in negativo, solo le persone di cui ho stima, perciò poche tutto sommato.
Le ore scorrono veloci, ricevo addirittura dei regali, un libro di cucina, dei bicchieri e un borsellino per le monete tutto paillettato. E una rosa da un anonimo. Non posso rispedirla al mittente perchè non ne conosco i connotati, così la regalo ad una collega. Non mi piacciono i pensieri anonimi, a dire la verità mi inquietano.
Ore 13.30, ho finito il turno. Nello spogliatoio mi infilo il costumino, mi vesto e mi precipito fuori, con gli occhi che scoppiano di luce. Ma sto per avere una delusione cocente, il cielo si sta annuvolando e promette pioggia. Niente sole sulla pelle nuda, niente lettura spensierata, niente telo steso sull'erba, niente di tutto questo. Salgo in macchina e mi lascio portare nella direzione opposta rispetto a quella che avrei voluto imboccare. Chiamo Luca e mi sfogo, lui è a Modena e per consolarmi mi dice che anche lì è tutto una nuvola, mmhh che rabbia!
"Un caffè macchiato per favore!" , mi siedo sullo sgabello e rubo un'oliva dalla ciotolina. Uno squarcio nel cielo e scende il diluvio, non ho nemmeno l'ombrello.
Guardo fuori dalla vetrata e trovo molto suggestivo il paesaggio là fuori, sembra di stare dentro ad un quadro in bianco e nero, tanto è il grigio che sta scendendo dal cielo, ammantando ogni cosa.
Il caffè nella tazzina che stringo tra le mani, diventa una dolce pozione. La sorseggio lentamente mentre fuori piove e cola dentro me la poesia del momento.
La pioggia mette le ali ai piedi delle persone, tutti là fuori corrono alla ricerca di un riparo e improvvisano ombrelli con borsine di plastica o con quello che hanno in mano, sembrano smarriti, solo per un po' di pioggia..... non ne apprezzano l'aspetto catartico, mentre io sto pensando che la mia macchina sarà pulita e lucente, quando l'andrò a riprendere. La filosofia del trovare sempre almeno un aspetto positivo negli eventi negativi.
Quando le gocce cominciano a diradarsi esco fuori da quel nido che profuma di caffè e faccio un salto al mercatino ortofrutticolo. Attraverso un paio di strade ed eccomi arrivata. Le bancarelle sono un tripudio di colori, mi assale la voglia di tutta la frutta che vedo esposta. Riempio un'enorme borsona di verdure...... melanzane, pomodori, zucchine, porri, scalogni, cipollotti, insalata, rucola, fagiolini e cetrioli. Poi altre due di frutta..... fichi, pesche, albicocche, banane, un melone, mele, un mango e ciliegie. Al momento di pagare, vedo dello zenzero fresco, lo prendo, tanto ci servirà! Tre borse stracolme e spendo meno di dieci euro, altro motivo per sorridere. Con tutto quel peso ci metto un'eternità per arrivare alla macchina, ma che sollievo quando finalmente poso le borse.
Direzione casa, mi metto al volante e accendo lo stereo, mi sento quasi felice, mi piace guidare, una lunga volata sull'asfalto e poi due rampe di scale, l'odore di Luca che mi avvolgerà anche se lui non c'è, gli strascichi di disordine che avrà lasciato tra la camera da letto e il bagno, la cucina dalla quale uscirà qualcosa di buono anche stasera, il frigorifero che è l'altro nostro guardaroba, quello della fame e della sete.... non vedo l'ora di arrivare. Luca mi chiama mentre sto riordinando e spolverando, tra poco sarà a casa anche lui. Mi faccio una doccia, indosso delle coulotte e una maglietta che mi ha regalato lui, carico una lavatrice, annaffio le nostre piante, penso a cosa cucinare, anche se una vaga idea ce l'ho già e in attesa di Luca, mi fiondo sul letto e accendo lo stereo. Dalle casse esce la voce di Patty Smith che canta "Dancing Barefoot".... " Ballando a piedi nudi"..... adoro questa canzone, sa d'estate, sa di attimi, sa di vita... i miei occhi sorridono e fanno le capriole!
Come sta accadendo quasi tutte le sere, abbiamo fatto l’una se non le due sul blog. Punto le solite quattro o cinque sveglie e sull’ultima leggo che fra 3 ore e 16 minuti il dramma si compirà. Inizierà la prima, che puntualmente spegnerò, la seconda che subirà la stessa fine, poi la terza, la quarta e…speriamo che Sabrina ce la faccia ad alzarsi da sola. Penso al dramma che più o meno viviamo un po’ tutti. Alzarsi e trovare un buon motivo per farlo. Chissà perché, il motivo lo troviamo sempre. Sabrina ce l’ ha fatta ed io non ricordo nemmeno se le ho detto di sbrigarsi, mi ricordo, invece, il suo bacio ed il fatto di chiederle se prima di iniziare a lavorare mi avesse fatto uno squillo perché devo andare in quel di Reggio Emilia e ci devo essere per le otto e venti. Uno scatto, il telefono che suona, ho la suoneria altissima, una fanfara di trilli. Rispondo al telefono, cessa la tortura di quella suoneria ed inizia il buon giorno. “Dai Luca alzati…..ce la fai?” “ Buon giorno Amore!” La mia voce è impastata, la testa pesante come un macigno. Mi sforzo e mi metto seduto sul bordo del letto mentre con la mano mi reggo la testa e con l’altra tengo a stento il telefono. Oggi sarà dura! “Si Amore, ce la faccio! Grazie di avermi svegliato! Si, si ok, ti amo, certo che ce la faccio!” Cerco le ciabatte. Prima un piede poi l’altro. Sono in piedi! Forza Lazzaro sei resuscitato anche oggi. Bagno. Dov’è la luce…acqua fredda, mi devo svegliare. A tentoni mi sposto per la casa. La mia caviglia fa un male del diavolo, anche ieri me la sarò slogata almeno un paio di volte e poi tutta quella strada di montagna l’ ha definitivamente gonfiata. La “pomatina”, la fascia elastica che mi sorregge un po’ e che mi da un po’ di sollievo. I jeans di due giorni….ma si, oggi li sporco per l’ultima volta e poi via in lavatrice! La camicia, quella gialla con le righine…un po’ di colore ci vuole. Guardo fuori dalla finestra e mi aspetto di vedere la luce del giorno. Mi stropiccio gli occhi ma il mondo rimane grigio. Pozzanghere? No, non ce ne sono….almeno non piove!!! Telefono, dove l’ho dimenticato….e l’altro dov’è? Il portafogli, si è qua. Bene, si va. Apro la porta e, un attimo prima di uscire, controllo le tasche. Figurati se non mi sono dimenticato qualcosa! Ma certo… le chiavi!!! Dura, oggi è proprio dura. Le due rampe di scale sono lunghissime. La macchina è dall’atra parte della piazza, oltre la piazza il bar. Mi ci vuole un caffè, un caffè doppio! Sono già per strada, la radio è accesa e le voci degli speaker iniziano a farmi compagnia, i telegiornali, le notizie sul traffico che incontrerò e musica. Io ascolto ma non recepisco. I miei pensieri sono altrove. Immagino Sabrina che sforna caffè a ripetizione, le brioches da distribuire, gli scontrini da battere e le chiacchiere da fare. Le scrivo un messaggio, di quelli dolci, di quelli che ti fanno sentire che sarà un buongiorno. Correggio, non è Reggio Emilia, ma è lì che devo arrivare. L’estate è iniziata da poco, almeno così dice il calendario. Ci si aspetta il sole ma il cielo non promette nulla di buono. Le nuvole sono gonfie e l’aria è ferma. Gianni, il collega di Milano con cui devo svolgere il mio lavoro è già lì. Oggi c’è da ripristinare un’ Area Self, ovvero 2 microfoni selettivi, un contatto magnetico, un rilevatore volumetrico ed uno di fumo. Il tutto entro le tredici e trenta. In agenzia è caldo, anche l’aria condizionata è spenta, la stanno sistemando. Si corre e si suda. Non c’è il tempo nemmeno per un caffè. Si finisce in tempo. Con Gianni è un piacere lavorare. Preciso e dinamico. Un tramezzino al bar, cinque minuti di relax e siamo nuovamente in macchina direzione Modena. Dobbiamo arrivare per l’apertura della filiale altrimenti rischiamo di non finire l’installazione delle protezioni sulla porta d’emergenza. Ottimo, i tempi li abbiamo rispettati. Ci salutiamo davanti al terzo caffè della giornata. Rimetto gli attrezzi in macchina ed ora posso provare a chiamare Sabrina. Di solito ci sentiamo quattro o cinque volte durante il giorno, ma oggi è andata così. Metto in moto la macchina e la chiamo. La sento un po’ giù, non è potuta andare al parco a prendere il sole e si lamenta del fatto che sta per piovere e che non ha l’ombrello. Attivo il vivavoce e parto. Continuo a parlare per tirarla un po’ su ed intanto faccio i primi chilometri verso l’autostrada. Inizia a piovere, un temporale. Secchiate d’acqua, gavettoni, scrosci che impediscono ai tergicristalli di mostrare la strada. Le spazzole corrono sul vetro ansimando, non ce la fanno più. Così come è cominciata finisce.Casa si avvicina.

Ingredienti per gli spiedini di carne e rucola


4 Fettine di carne di manzo
Una manciata di rucola
Fettine sottili di formaggio tipo fontina
Sale
Pepe
Olio extravergine d'oliva
Timo
Maggiorana
Rosmarino
1 Zucchina
1 Porro
Vino bianco secco



Arriva Luca e gli consegno porto d'armi..... e arma, un lungo e affilato coltello. Gli chiedo di ricavare striscioline di carne dalle fettine. Nel frattempo, dopo avere lavato la rucola, la lascio scolare e preparo tante fettine di formaggio, quante sono quelle di carne. Luca ha appena finito di svolgere il suo compito, al meglio direi. Ora si appresta ad affettare sottile il porro e a tagliare la zucchina a cubetti. Appena il trito è pronto, scaldiamo la padella con un filo d'olio e mettiamo a rosolare il porro, a cui uniamo anche la zucchina. Facciamo saltare il tutto e aggiungiamo del vino bianco, una bella spruzzata. Lo lasciamo evaporare e regoliamo di sale e di pepe. Il contorno è pronto.



A questo punto, formo degli anelli con le striscioline di carne, che riempio all'interno con una fettina di formaggio e della rucola. Con un po' di pazienza e con l'aiuto di Luca, riesco a comporre gli anelli. Una volta terminata l'operazione, infilziamo la carne negli spiedini e siamo anche quasi soddisfatti, per quanto la rucola si dimostra più selvaggia della sua natura, dato che tende a fuoriuscire dal suo nido.
Mettiamo la padella sul fornello con un filo d'olio e quando è caldo, vi adagiamo sopra gli spiedini di carne.




Li lasciamo cuocere da entrambi i lati un paio di minuti per parte, insieme ad alcuni rametti di timo fresco e di rosmarino del nostro orto, ad un bel pizzico di maggiorana e di pepe. Intanto il formaggio all'interno degli anelli sta diventando un cuore filante. Non contenti, sbricioliamo ancora un altro po' di timo sulla carne. Le spezie ci piacciono. Uniamo il contorno di verdure e lasciamo cuocere per un paio di minuti. A cottura ultimata saliamo leggermente. La cena è pronta, dobbiamo solo apparecchiare e dare appagamento alla fame.







Doppio Diamante donatoci da:


MammadegliAlieni.


Babi di Room 4 DessertsRegolamento del Premio:
"Il Brillante weblog è un premio assegnato ai siti e i blog che risaltano per la loro brillantezza sia per quanto riguarda i temi che per il design. Lo scopo è quello di promuovere tutti nella blogosfera mondiale!
"1. al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog; 2. scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibisci il loro nome e il loro link e avvisali che hanno ottenuto il Premio “Brillante Weblog”; 3. (facoltativo) esibire la foto (il profilo) di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel tuo blog.


A nostra volta premiamo:
1 Lo
2 Pamy
3 Manu
4 Dario
5 Anicestellato
6 Ciboulette
7 Dolcetto
8 Paola
9 Claud


E ora, se Mirtilla ci presta un pezzetto del suo tappeto rosso, tra squilli di trombe e rulli di tamburi, applausi scroscianti, flash dei fotografi, gli autografi sparsi qua e là, ritiriamo la nostra statuetta.


Grazie mille a Mirtilla di http://angolocottura.blogspot.com/ che ci ha conferito il premio Graficamania,con la seguente motivazione:"Luca e Sabrina di http://saporidivini.blogspot.com/ il loro blog e'molto chiaro,creativo e ricco di informazioni e notizie simpaticissime."
Ancora Mille Grazie Mirtilla, è un premio che non ci saremmo mai aspettati di ricevere e per questo ci ha veramente emozionati.
Questo riconoscimento premia tutti gli spazi web che si sono distinti per i loro contenuti grafici e creativita'.
Il presente premio è un'idea esclusiva del Graficamania Forum (http://graficamania.forumfree.net) che ne detiene ogni diritto.
Questo premio verrà assegnato periodicamente a 5 spazi web che lo Staff riterrà meritevoli.
Non occorre nessuna iscrizione, il premio è una spontanea dimostrazione di apprezzamento!
I vincitori del premio dovranno seguire un breve regolamento:




1. Esporre il premio .
2. Linkare lo/gli spazi web che vi hanno premiato e il forum Grafica mania (http://graficamania.forumfree.net)
3. Premiare a vostra volta almeno 5 spazi virtuali (siano essi blog, forum o siti) specificando le motivazioni per cui ritenete meritino il premio.
4. Inserire il regolamento del premio.
Ecco i 5 blog che premiamo:



  1. Panettona perchè il suo blog è una vetrina dalla quale non staccheresti mai gli occhi

  2. Lenny perchè grafica e cuore vanno di pari passo.

  3. Precisina per calore, senso estetico e profondità.

  4. Salsa di Sapa perchè il rosso ed il nero con cui vive e disegna le sue ricette, rende il suo blog di grande eleganza

  5. Mamma degli Alieni per quell'immensa dose di simpatia e tenerezza che ci regala ogni volta che entriamo nel suo spazio.

30 commenti:

  1. grazie tesoro!!!! la riccetta è fantastica mi piace moltissimo!!!!
    il premio appena posso lo ritiro grazie moltissimo!!! riceverlo da voi è per me molto importante davvero!!! baciotti notte

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che ricettina splendida!!! Mi fa una gola incredibile ragazzuoliiiiiiiiii!!!! Questa ve la rubo IMMEDIATAMENTE!!! Chi l'ha cucinata??? un bacio e buona notte cari!!! smack

    RispondiElimina
  3. Ciao ragazzi, buona la ricetta, ma ho una domanda da fare a Sabrina: ma dov'è sto mercatino che con 10 euri ci riempi tre borse che mi ci fiondo subito?!!!
    Condivido in pieno la filosofia di vedere il bicchiere mezzo pieno, anche se a volte ci riesce difficile farlo.
    Buona giornata
    Tina

    RispondiElimina
  4. Ragazzi, grazie!!!!!!

    Sono senza parole!!! Me ne sono rimaste un paio per dire: miiiii..quegli involtini sembrano buonissimi, io non vado pazza per la carne, ma con piatti come questo mi viene voglia anche a quest'ora!!
    Buona giornata (o se sara' gia' sera...buonanotte!!! :))

    RispondiElimina
  5. è sempre piacevole leggere i vostri post. ora che ci sto facendo l'abitudine riesco anche a capire quando scrive sabrina e quando scrive luca! sabrina sei molto brava sai? mentre leggevo le tue parole mi sembrava di sentire il profumo del caffè che si mischiava a quello della pioggia: mi hai fatto venire voglia di caffè, ora volo a prenderne una tazzina!
    vi lascio augurandovi buona giornata, ah dimenticavo di farvi i complimenti per la ricetta! è gustosissima e mi piace anche come avete presentato il piatto, avete buon gusto. ciaooooo!

    RispondiElimina
  6. :-O
    'orcamiseriuzza, ho vinto un oscar! :-D grazie carissimi luca&sabrina, ne sono onoratissima!
    baci :-*

    RispondiElimina
  7. ho poco tempo e ho letto solo una parte.....anch'io come te do importanza solo alle persone a cui tengo...è bello leggerti....ripasserò con più calma....tienimi in caldo uno spiedino..
    Luca cosa fai?...... ti torturi da solo con quelle sveglie ;-))))
    Bacioniiiiii a tutti e due!!

    RispondiElimina
  8. Grazie carissimi per il premio, lo esporrò a brevissimo. Bellissima ricetta e racconto, ma perchè mi piace tanto leggervi??? Baci baci

    RispondiElimina
  9. Prima di tutto, grazieee!!! E poi: ragazziiii, ma è troppo bello leggervi, tutto d'un fiato, vediamo come va a finire, poi tocca all'altro...se non ho almeno un bel quarto d'ora pieno di pace, non entro nemmeno sul vostro blog...perche' amo gustarmelo a grandi sorsi!!! Bellissimo piatto!!!

    RispondiElimina
  10. Sono lusingata di ricevere da due brillantini come voi questo bel premio... (la mia politica "editoriale" però esclude le catene, i meme, etc!)... per queste cose sono davvero una frana!

    RispondiElimina
  11. Ciao, grazie mille per il premio, il vostro racconto di vta è stupendo;) pieno di dolcezza
    Baci!!!

    RispondiElimina
  12. Avete un modo di raccontare la vostra quotidianità davvero eccezionale!
    Un bacio e buon w/e
    Fra
    Ps posso avere l'indirizzo del mercato 3 sporte a 10 euro?

    RispondiElimina
  13. Manu, ci fai sentire come se avassimo un valore aggiunto!

    Lale,ruba pure e a profusione....l'abbiamo cucinata insieme, la carne era tenerissima!

    Ciao Tina! Al mercato rionale della Bolognina, a Bologna, c'è una bancarella sempre con una coda infinita, l'unica ad averla, dove trovi prezzi bassissimi e ottima qualità, un esempio: pesche a 0,70 euro al kg, ciliegie quando c'erano, a 1,80, anguria a 0,18, zucchine tra 0,70 e 0,90, banane chiquita a 1 euro, pomodori sotto l'euro, sempre al chilo....pensa che i fichi, bellissimi, costano intorno a 1,80!

    Ciboulette, anche noi d'estate mangiamo poca carne, ma ogni tanto ci vuole!

    Babi, grazie per le bellissime parole, sei dolce! Mi fa piacere che ti ho fatto venire voglia di caffè!!!

    Salsa di Sapa, ci tenevamo a premiarti!

    Astrofiammante, quando torni troverai il tuo spiedino caldo....
    Sì, Luca si infligge torture mostruose con quelle sveglie, che servono a svegliare me e poi lui!

    Paola, allora speriamo di non stancarti!

    Precisina, ci fai girare la testa!

    Claud, rispettiamo le tue idee, ma ci tenevamo a premiarti!

    Pamy, grazie mille per i complimenti!

    Fra, bentornata e...vedi la risposta a Tina, per le tre sporte a 10 euro....mi sa che aumenterà la fila a quella bancarella, tutti là appassionatamente!

    Quasi intimiditi dalle bellissime cose lette, buona serata a tutti!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  14. Grazie: è sempre piacere visitarvi (e non solo per l'oscar che ricevo con onore) e leggervi!!!
    Le vostre storie e le vostre ricette sono per me un interessante appuntamento.
    A presto e ancora grazie

    RispondiElimina
  15. Come al solito leggo le vostre pagine con gioia...come un appuntamento con un libro magico...mi piacciono le vostre voci che si alternano...grazie mille per il premio!!! E geniale lo spiedino fatto così!!! Un bacio grande e felice weekend

    RispondiElimina
  16. Lenny, l'onore è nostro, così come è nostra la gioia che proviamo ogni volta che leggiamo le pagine del tuo blog!

    Lo, siamo contenti che ti sia piaciuta l'idea dello spiedino così come l'abbiamo pensato. Grazie delle parole che ci regali!

    Buon week end da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  17. Ciao ragazzi, fantastici questi spiedini, davvero appetitosi, mi avete dato l'ennesima ottima idea.
    I premi sono strameritati!
    Buon fine settimana
    Stefano

    RispondiElimina
  18. Bel post...
    bella ricetta da copiare
    e complimenti per i premi...
    baci

    RispondiElimina
  19. Ma.. ma.. maaaa.. questi spiedini sono la fine del mondoooo!!! Che bella idea e poi si presentano benissimo. Li voglio anch'iooo!!!
    Siete fantastici, ragazzi!!

    RispondiElimina
  20. Complimenti per i premi meritatissimi e ottimi quegli spiedini!!!
    io non digerisco la rucola, dovrò studiare qualcosa di alternativo, eheheheh!!!!
    Buonissimo fine settimana!

    RispondiElimina
  21. Ciao ragazuoli,
    siete stupendi a regalarci questi stralci della vostra splendita vita quotidiana, mi stupite ogni giorno di più.
    Un appunto per Sabrina, cerchi di dormire un poco di più, il poco dormire mette in risalto le rughe e non ce le vedo proprio sul tuo visino.
    Bene adesso passiamo al frivolo eh eh eh, complimenti per la ricetta,molto molto bella e per tutti i premi ricevuti.
    Buon W.E.
    Baciiiiiiii
    Nino

    RispondiElimina
  22. Complimentissimi..non so se di più per i premi o per questo piatto semplicemente fantastico!
    Siete unici!
    Baci
    Laura

    RispondiElimina
  23. Stefano, grazie della visita!

    Daniela, ci fa piacere quello che dici!

    Radem, è bello ritrovarti!

    Simo, ciao, al posto della rucola, va bene anche insalatina!

    Nino, ti apprezziamo molto anche noi! Grazie per il consiglio, effettivamente devo dormire un po' di più, ho tante di quelle ore di sonno arretrate....

    Dolce e Salata, sei davvero dolce!

    Baci e grazie d'essere passati e per averci lasciato un po' di voi!

    RispondiElimina
  24. eccomi presente!!!! scusat4e il ritardo.... ma ho avuto una settimana incasinatissimaaa!!!!
    grazie per il vostro pensiero, è graditissimo!!!!!
    buona domenicaaa!!!

    RispondiElimina
  25. Bel racconto, siete riusciti a far diventare interessante e gradevole la storia di tutti i giorni. C'è una cosa che mi ha colpito. Quanto è vera. Nel bene e nel male le affermazioni di coloro che stimi sono quelle che ti colpiscono di più. Se non le stimi è acqua che scorre...

    Un saluto e buona domenica

    RispondiElimina
  26. ottima ricetta,decisamente da provare...
    per quanto riguarda il"mio"red carpet..c'e'un angolino libero li,sulla sinistra ;)

    RispondiElimina
  27. ho pubblicato il premio
    :)
    grazie ancora
    bacetti
    cla

    RispondiElimina
  28. Tra foto e racconti ormai mi sembra di conoscervi. Ottimi gli involtini spiedinati ;)) ....ma tutta quella roba la mangiate in due ??? Beati !!! Vi auguro una settimana di riposo !!!! Baci.

    RispondiElimina
  29. Ho letto tutto tutto fino in fondo, e questi spedini sono bellissimi! Bravi, elga

    RispondiElimina
  30. What a brillant , attravtive brochette. I love the rockett filling.

    RispondiElimina

Chiunque è il benvenuto, dagli anonimi ai griffati....la porta di casa nostra è aperta a tutti, l'importante è il rispetto. Chi non ne ha sarà lasciato fuori assieme alla sua cattiva educazione!!!!
I commenti ci rendono felici.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...