martedì 22 febbraio 2011

IL CIGNO NERO - QUANDO UN FILM E' UN CAPOLAVORO - BAVARESE CON MORE E MIRTILLI - BAVARESE CREAM WITH BLACKBERRIES AND BLUEBERRIES


Rimasti impigliati dentro ad un fine settimana accartocciato sotto alla pioggia, ho risvegliato le mattine di Luca, legandolo mani e piedi all'intimità del materasso fin quasi all'ora di pranzo, per poi lentissimamente girare con lui in tondo alle giornate, tra commissioni frettolose sotto ad un ombrello giallo e sgangherato e momenti di velato romanticismo. Di quello fuori moda che però mi piace tanto.
Ed è bello avere il tempo dalla nostra parte e pensare che potremmo fare e andare, apparecchiando mille possibilità, mille condizionali.
Lasciandoci poi, invece sedurre dall'orizzontale voluttuosità della lentezza. Inarcando la schiena, fuori tempo, sulla pioggia e sul fine settimana, fino a che si fa sera.
"E se ti vesti" mi dice d'un tratto Luca, mentre si porta alla bocca l'ultima forchettata di insalata, "se ti vesti, andiamo al cinema".
L'espressione sul mio viso è un soffice sì. E il nostro film della settimana è già sulla punta della lingua, andremo a vedere Il Cigno Nero, decisione presa di perfetto accordo, a seguito della curiosità che ci ha suscitato nei giorni scorsi il trailer della pellicola.
Non è facile parlare di questo film perché è oltremodo complesso, eccessivo, travolgente, perché tutto giocato sulla regia magistrale di Darren Aronofsky, perché le immagini per come sono assemblate sono più espressive delle parole e per una volta mi ritrovo ad ammettere che i dialoghi passano in secondo piano. L'ho definito eccessivo, questo film, aggettivo che trovo gli calzi a pennello. Claustrofobico, ossessivo, ma potrei aggiungere visionario, simbolico, giocato tutto sui contrasti, sugli opposti, come possono esserlo la spiritualità e la corporeità, l'amore e il sesso, la delicatezza aggraziata e la rabbia dirompente.
Quando si sono accese le luci della sala, Luca non è riuscito a trattenersi "E' un capolavoro!", ha detto, mentre i nostri vicini di poltrona, raccattando i cappotti, sibilavano a mezza voce la parola "schifo". D'altra parte, durante una scena particolarmente intensa del film, sono riusciti persino a scoppiare a ridere, probabilmente si sono persi qualcosa!
Tornando al film, la trama è minima, essenziale. Nina, la protagonista principale, è una ballerina che aspira disperatamente alla parte della Regina dei Cigni, nella rivisitazione del famoso balletto Il Lago dei Cigni, fatta dal regista Thomas.
Questo ruolo è duplice, la prima ballerina deve interpretare sia la parte del cigno bianco, ovvero l'innocenza e il candore dell'amore, sia la parte del cigno nero che veste invece i panni della sensualità, della passione, della forza. Il regista ha forti dubbi circa le capacità della ballerina ad interpretare il cigno nero, perché la trova mancante delle doti necessarie, troppo trattenuta e remissiva, e di fronte alla disperazione di Nina nel volere così fortemente la parte, si ritrova a scuoterla, a forzarla, toccando le corde della sua sensualità, addormentata sotto strati di non consapevolezza di sé. Si ritrova a ripeterle in continuazione che deve lasciarsi andare e che se non ci riesce è perché il primo e più grande ostacolo è proprio lei stessa, con le sue paure e con le sue debolezze. E in questo crescendo, peraltro inquietante, Nina piano piano si lascia coinvolgere totalmente, fino a perdersi, fino a lasciare che il cigno nero che giace sopito in lei prenda il sopravvento. La sua mente comincia allora a viaggiare dentro binari in cui il bianco ed il nero si confondono, il sogno e la realtà si sovrappongono fino al punto da diventare indistinguibili. Non sai più che cosa è e cosa non è, si finisce dentro ad una spirale malata, fatta di creazioni mentali. Nina esplora il suo lato oscuro. Nina ne è risucchiata.
Luca ed io siamo rimasti fortemente impressionati dall'abilità e dalla magnificenza del regista, dal suo essere riuscito a farci entrare dentro alla mente di Nina, confondendoci e tenendoci in quella sorta di equilibrio precario e di pathos avvolgente che pervade tutto il film. La forza delle immagini è proprio nel rendere palpabile la tensione di Nina, la sua voglia di farcela, la sua follia. La forza delle immagini, e del regista quindi, è altresì quella di sapere mettere in evidenza in ogni scena del film tutti i particolari rivelatori, ma al tempo stesso la sua forza è quella di saperli tenere nascosti fino all'ultima scena.
E' un film che è sovraccarico di simboli, di dicotomie, di doppi.
Doppi ruoli, doppie personalità, doppie interpretazioni. Perché tutto è doppio. Nina vestita sempre di bianco. La sua rivale sempre di nero. La sua rivale è Lily, ma è così?. Non è ciò che sembra fino a che il dramma, incombente per tutta la pellicola, non si svela nel finale.
Il bianco, il nero, gli specchi, una miriade di specchi che rimandano a Nina immagini di sé e del suo corpo straziato da gesti di autolesionismo. Le quattro mura di casa sua, soffocanti come un vuoto d'aria. Quel talento di ballerina che aspira alla perfezione, che finisce per possederla, così come la possiede la madre, iperprotettiva, una ballerina fallita che si nutre della figlia, che la ammorba con le sue ansie, con le sue premure macchiate a tratti dal tarlo della gelosia, che la tratta come una bambina di porcellana, che potrebbe spezzarsi da un momento all'altro. Che a suo dire non sa reggere la pressione.
Nina dentro a questo microcosmo ci vive e finisce per sentirsi perseguitata da troppi nemici a cui sa dare un volto e un nome.
La mamma, che la limita, la controlla; il regista che potrebbe affidare da un momento all'altro la parte tanto agognata all'amica rivale Lily. E per finire la stessa Lily, il suo opposto, trascinante, dirompente, sensuale che la trascina dentro un vortice di sensazioni mai provate prima, tra un cocktail d'alcol, di acidi e di sesso con due sconosciuti, in un crescendo che trova il suo apice in una scena d'amore saffico tra le due. Vera, immaginata? Non importa. Tutto sarà svelato nella scena clou de Il Lago dei Cigni. E prima ancora davanti ad uno specchio. Anch'esso un nemico mortale.
E' un film affascinante, di forte, fortissimo impatto emotivo, un fiume in piena carico di fuliggine. E' un film che turba, che a suo modo è controverso, che è doppio a seconda di come lo si guarda. E che Luca ed io consigliamo d'andare a vedere, perché non capita spesso di assistere a pellicole di questa intensità drammatica, capaci di tenere sospesi fino alla fine.
Fino alla fine, quando arriva puntuale la risposta alla domanda "Ma chi è la rivale di Nina?".



*****___*****___*****___*****



Con questa ricetta partecipiamo all'Abbecedario Culinario di Aiuolik, che nella sua Trattoria Muvara ha pensato di mettere in gioco tutte le lettere dell'alfabeto, associando ad ognuna di esse una ricetta. Abbiamo saltato la A come Aspic ed eccoci a giocare con la golosissima B di Bavarese!





BAVARESE CON MORE E MIRTILLI

Le Bavaresi altro non sonoche creme rassodate con la gelatina e si prestano a molte varianti. Noi abbiamo scelto la classica bavarese, contornandola con mirtilli e more freschissimi e realizzando una salsina di lamponi per rendere il tutto ancora più goloso.
Siamo partiti dalla base ovvero da una crema inglese, ma andiamo ad illustrare nel dettaglio i vari passaggi.


Ingredienti per la bavarese:

una dose di crema inglese (vedere sotto)
7 gr di gelatina (ammorbidita in 3 cucchiai di acqua bollente)
250 gr di panna fresca, montata
more e mirtilli freschi per guarnire

Ingredienti per 1 dose di crema inglese:

1 baccello di vaniglia
500 ml di latte
6 tuorli
125 gr di zucchero
90 ml di panna fresca

Ingredienti per la salsa ai lamponi:

200 gr di purea di lamponi
70 gr di zucchero



Cominciamo col preparare la crema inglese. In un tegame portiamo a bollore il latte con il baccello di vaniglia aperto. Intanto lavoriamo i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e densi, poi vi mescoliamo il latte, da cui avremo eliminato il baccello. Versiamo il composto nel tegame e lo mescoliamo a fuoco basso fino a quando la crema velerà il dorso del cucchiaio, facendo attenzione a non farla bollire o i tuorli si stracceranno. Togliamo dal fuoco, mescoliamo la panna liquida e passiamo tutto al setaccio. Questa dose è per 650 ml di crema, la nostra dose.
A questo punto sciogliamo la gelatina in 3 cucchiai di acqua bollente e la andiamo a mescolare alla nostra crema inglese calda e lasciamo raffreddare. Versiamo la crema attraverso un setaccio in una ciotola sistemata in un'altra ciotola con acqua e ghiaccio. Quando la crema comincia ad addensarsi e a prendere la consistenza di un denso sciroppo, la mescoliamo delicatamente a 250 ml di panna fresca, montata.
Sciacquiamo degli stampini con acqua fredda, li asciughiamo, vi versiamo il composto e mettiamo in frigorifero. Noi l'abbiamo lasciata riposare tutta la notte e il giorno seguente abbiamo sformato la bavarese su di un piatto guarnito con more e mirtilli e con una salsina di lamponi. Squisita oltre misura!


Due parole per la preparazione della salsa di lamponi. In un tegamino mescolare la purea di lamponi con lo zucchero, a fuoco basso. Mescolare e portare il composto a 70C, togliendo la schiuma che si forma in superficie. Raffreddare velocemente la salsa, trasferendola in una ciotola a bagno in un'altra ciotola con ghiaccio, poi servirla come letto per la bavarese.


BAVARESE CREAM WITH BLACKBERRIES AND BLUEBERRIES

Ingredients:

English custard
7 g gelatin sheets
250 ml whipped cream
fresh blueberries
fresh blackberries

Ingredients for the English custard:

1 vanilla pod
500 ml milk
125 g sugar
6 egg yolks
90 ml heavy cream


This is a basic Bavarese cream recipe. Remember it needs several hours chilling time.
Begin by splitting the vanilla pod lengthways and using the end of a teaspoon to scoop out the seeds. Then place the pod and seeds in a small saucepan along with the milk. Place the pan over a gentle heat and bring it just below simmering point.
While the milk is heating, whisk the egg yolks together with sugar in a bowl. Next remove the vanilla pod from the milk. Then whisking the egg mixture all the time, gradually pour the hot milk into the bowl. When it's all in, return the whole lot back to the pan. Cook on a gentle heat as you continue whisking until custard is thick and smooth, which will happen when it reaches simmering point. Don't overheat. The English custard is ready. Just add the heavy cream.
Soak the gelatin sheets in 3 tbs boiling water until it is completely dissolved. Transfer the gelatin to the hot custard, mix well then chill it well. When the mixture is thick and smooth finally fold in the whipped cream. Transfer the mixture to some molds and chill them in the fridge for several hours. Come time to unmold it, dip the mold into hot water for a few seconds and invert it onto a serving dish. Decorate with blackberries and blueberries.

64 commenti:

  1. mi ha colpita il trailer del film e se davvero vi ha entusiasmati e se è così coinvolgente , credo valga la pena andare a vederlo.....visto che ultimamente non se ne può più di questi filmetti da botteghino che strappano risate insulse e squallide...ogni tanto val la pena di "entrare" in un film e liberare per una manciata di minuti la mente da altri pensieri occupandola tutta con la trama di un buon film!!
    bacini

    RispondiElimina
  2. prima di tutto il dolce...da assaporare lentamente , mentre il palato gioca coi sapori ed aspira ad altri orizzonti.Poi il film che già ha acceso la curiosità e che il vostro racconto ha reso ancora più intrigante...un salutoaì a voi :-)

    RispondiElimina
  3. slurpeteee....una bavarese ben riuscita!! il film mi incuriosisce e mi par di capire che è coinvolgente, ciauzzzzzzzz

    RispondiElimina
  4. Avete descritto così perfettamente il film che... quasi ci sembra superfluo andarlo a vedere :-D
    Scherzi a parte, proprio oggi dicevamo con Claudia che ...sarà il nostro prossimo film.
    Oggi abbiamo visto "Il discorso del re": ci è piaciuto molto ma... se non ci fossero state quelle tre babbione la fila dietro la nostra, con il cellulare che squillava a tutto spiano, ce lo saremmmo goduto anche di più: purtroppo la maleducazione non ha età...
    E pensare che un'altra signora ha iniziato a protestate contro quelle tre già dalla presentazione dei film prima della proiezione, eppure la sala era tutta un trionfo di luci di display di cellulari... Mala tempora currunt :-(

    RispondiElimina
  5. Anna, siamo d'accordo sul fatto che non se ne può più di film vuoti ed inutili, che quando esci ti senti solo il portafoglio più leggero! Il Cigno Nero lo consigliamo vivamente!

    Caty, l'abbiamo proprio assaporato lentamente e ancora in frigo ne abbiamo una porzione...purtroppo le more e i mirtilli sono già spariti tutti! Il film merita!

    Astrofiammante, a parte la difficoltà ad estrarre dallo stampo la bavarese, a parte quello, la bavarese è riuscita magnificamente, buonissima!

    Buona serata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. bellissimo come sempre il post,che cattura l'interesse di chi legge...autentico e coinvolgente il film,che ho avuto il piacere di vedere...perfetta la bavarese!
    buona serata,francesca

    RispondiElimina
  7. Semplicemente MERAVIGLIOSA la vostra bavarese e se il film è di forte impatto emotivo, fa proprio al caso mio!!! Grazie carissimi, un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Sarà pure una crema rassodata con gelatina, ma vi è venuta benissimo! E' molto carino anche lo stampino!
    Non importa se il romanticismo che fa per voi è fuori moda, io mi commuovo sempre quando vedo non più i ragazzini ( si fa per dire) volersi bene.
    Buona notte! :)

    RispondiElimina
  9. Jajò, andate e poi fateci sapere! Siamo convinti che vi piacerà! Il discorso del re cercheremo di andarlo a vedere anche noi, ci dispiacerebbe perderlo! Le tre babbione potevano restare a casa loro, mi immagino Luca se fosse stato lì, non è la prima volta che zittisce gente che anzichè guardare il film si racconta la propria settimana! E finora ha sempre funzionato! Baci anche a Claudia.

    Francesca, siamo contenti che ti sia piaciuto!

    Lady, le emozioni non mancano!

    Mercoledì, lo stampino era carino, ma ci ha tradito al momento di stamparlo!

    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  10. questo film deve essere interessante anzi lo e da come lo a vete descritto : ma la vostra bavarese mi attira di piu` mmm deve essere buonissima

    RispondiElimina
  11. Sono contenta che sia piaciuto anche a voi!!!!!L'ho visto in inglese e l'ho trovato davvero un film d'impatto, emozionante e conturbante.Soldi ben spesi.

    RispondiElimina
  12. una di queste sera m'imbuco in un cinema e me lo vado a vedere
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  13. Non sono una grande appassionata di cinema e anzi confesso tutta la mia ignoranza in materia ma la trama di questo film l'avete descritta così bene che quasi sembrava di essere lì in sala con voi e siete riusciti a tenermi con fiato sospeso.
    Le bavaresi le ho sempre guardate con un certo timore per la sformatura dallo stampo. Vaniglia e salsa di frutti di bosco già so che mi conquisterebbe, anzi...l'ha già fatto. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  14. Bellissima e golosa da fare e da gustare!Bravissimi
    buona giornata Anna

    RispondiElimina
  15. Il film non l'ho ancora visto, ma credo che ne valga la pena. La bavarese è stupenda con i frutti rossi ancor di più, io li adoro.
    Baci. Annalisa

    RispondiElimina
  16. Dev'essere molto bello questo film, purtroppo per il momento, mi sarà impossibile vederlo! Anche se fosse in programmazione nelle sale qui, con il mio greco quasi base, non lo apprezzerei di certo come in lingua italiana... Deliziosissima la bavarese! A presto, felice giornata!

    RispondiElimina
  17. Io lo vedo questa sera il film,non vedo l´ora adesso mi avete incuriosito di piu´ :P
    Abbraccissimo

    RispondiElimina
  18. ho ben presente quelle giornate a rilento...che ti permettono di goderti casa dolce casa..per il film lo vorrei proprio vedere..e per il dolce che delizia unica!!ciao ragazzi

    RispondiElimina
  19. E si,carissima a me non serve andare al cinema:sei stata capace con le tue parole di emozionarmi anche senza vedere immagini!!!
    NEL LEGGERE mi sono sentita coinvolta a tal punto che sembrava che il film l'avessi visto con voi!!!ancora bravi!!Golocissima la bavarese!!!!
    BUONA GIORNATA E BUONA CUCINA.

    RispondiElimina
  20. cari sabry e luca ho tanto sentito parlare di questi film sia benissimo come voi sia molto male da alcune persone che conosco cmq se dovessi sceglierei ci andrei di corsa perche sei riuscita a farmi entrare con la tua recensione del film nel vivo di questa storia catturando tutta la mia attenzione man mano che leggevo il tuo post!!
    ottima la bavarese a da golosa quale sono nn potrebbe nn conquistarmi questa delizia goduriosa!!bacioni imma

    RispondiElimina
  21. Avevo letto qualcosa e avevo visto il trailer di questo film, ma devo essere sincero non mi piace per nulla...più che catastrofico...a differenza della vostra bavarese che la trovo veramente squisita...baci e abbracci, ciao.

    RispondiElimina
  22. che bello oziare..quanto vi invidio!!!
    deliziosa la bavarese,da quanto non la preparo!!!

    RispondiElimina
  23. Io come Jajo mi faccio portavoce di quel capolavoro de "il discorso del re", magari mi dilungerò nei prossimi giorni sul blog.Il cigno nero me lo sono segnato,a nche perchè amo molto la Portman come attrice e la storia mi ha intrigato già leggendo le interviste!Grazie x la bellissima recensione, pare davvero di avere le scene innanzi!
    E per la bavarese..beh, sublime!bacioni

    RispondiElimina
  24. Ehm...non ce l'ho fatta ad aspettarvi sveglia, ma è un piacere vedere la vostra bavarese!!! Siete stati bravissimi e grazie!!!!

    Il film l'ho visto domenica e, fosse stato per me, l'avrei fatto un po' meno sanguinolento, per il resto non mi ha entusiasmato ma qualcosa di carino c'era...Le persone che erano con me non la pensano allo stesso modo e in tanti hanno lasciato la sala :-)

    Ciaoooo!

    RispondiElimina
  25. Ciao! un bel dolce cremoso e golosissimo!
    Un film interessante e che fà riflettere...
    Buona giornata, baci baci

    RispondiElimina
  26. vorrei vedere anch'io quel film, ne stanno parlando tutti benissimo!
    buonissima la bavarese! :D

    RispondiElimina
  27. molto interessante il vostro we!!! Il mio invece è stato un po' movimentato, ma per fortuna è passato!!! Una ricetta davvero invitante fantastiche le more a decorazione della bavarese.

    RispondiElimina
  28. Mi piacerebbe molto andare a vedere questo film. La vostra recensione poi mi ha definitivamente convinta! Ottima la bavarese, uno dei miei dolci preferiti

    RispondiElimina
  29. come al solito avete la capacità di trascinarmi in un mondo fantastico attraverso le vostre meravigliose parole!Ultimamente la cinematografia data in pasto al grande pubblico mi ha delusa, non vado al cinema da troppo tempo perchè l'altissimo costo del biglietto non è giustificato da una qualità eccelsa dei film in programma che anzi, mi sembrano tutti un pochino scontati, vuoti... MA (con me c'è quasi sempre un MA!) il cigno nero mi aveva colpita in positivo, si scosta molto dagli standard cui ci hanno abituati...e il vostro entusiasmo contagioso mi ha convinta ancora di più di quanto già non lo fossi :DDD ora mi manca solo la serata libera per il cinema e poi ci sono!!!Appena lo vedo vi dico!!!Un bacio a voi, splendidi amici miei!!!

    RispondiElimina
  30. Stupenda questa bavarese!!!
    Colori e sapori azzeccati.
    Baci

    RispondiElimina
  31. ciaoooooooooooo
    grazie per averci portati tutti al cinema con voi
    adesso posso a passare a prendere la bavarese???
    baciotto e felice settimnaa

    RispondiElimina
  32. Io il film ancora non l'ho visto ;ma dal vostro racconto sembra promettere bene.Buon inizio di settimana anche a voi.Saluti a presto

    RispondiElimina
  33. Golosi come sempre i vostri dolci, e golose le vostre storie, anzi la vostra, bellissima, storia d'amore! L'amore è una cosa favolosa...
    ciaoooo

    RispondiElimina
  34. grazie per avermi illustrato il film, ero indecisa se vederlo o no, avevo paura che mi coinvolgesse troppo e in questo momento non ne sento il bisogno :-) ma mi piace, si mi piace!
    e questa bavarese ancora di più ruberei tutti i frutti di bosco e con un dito affonderei nella cremosita di questo dolce.... un bacione ragazzi!

    RispondiElimina
  35. Mi sa che se avevo qualche dubbio su questo film..me lo avete fatto passare...e me lo andrò a vedere!!! Certo se me lo potgessi anche gustare in sala con questa bella e buona bavarese...sarebbe il top!!! Baci, Flavia

    RispondiElimina
  36. Ragazzi miei.. ho letto solo la prima parte di questo post.. mi son frmata perchè il Cigno Nero dobbiamo vederlo ancora.. ed a parte il trailer che mi ha affascinata non ho voluto leggere nulla di più.. per gustarmelo bene bene :-)))) Ottima la Vostra bavarese.. smackkk :-D

    RispondiElimina
  37. La bavarese è meravigliosa, me la mangerei molto volentieri!!! Complimenti per l'ottima recensione del film, decisamente a voi è piaciuto molto, ma non sono convinta che mi possa piacere.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  38. le vostre ricette sembrano sempre ricette di un grande chef *_* siete meravigliosi in cucina come a scrivere i post ;)

    RispondiElimina
  39. senza dubbio un film che non lascia indifferenti e non è poca cosa. Mi piacerebbe vederlo, ottima recensione!
    e ottima la bavarese, un dolce che amo e coi frutti di bosco è il massimo!
    ciao

    RispondiElimina
  40. Mi avete creato pathos e tensione...mentre leggevo...vedevo le scene.
    Siete incredibilmente in gamba a descrivere i sentimenti.

    RispondiElimina
  41. Ciao Sabrina e Luca,ho visto anch'io il film e a dire il vero tremavo,ho anche avuto gli incubi.
    Preferisco guardare io vari blog mi mettono meno ansia addosso.
    La bavarese? ottima io l'adoro!!!1
    Un abbraccio Gina

    RispondiElimina
  42. anche a me ha colpito il trailer e lo voglio vedere, poi quando vengo qui e raccontate la trama del film che voglio vedere (è già capitato) mi scatena la curiosità e non vedo l'ora ;)
    io pure sono alla B della trattoria Muvara...mi sto preparando ;)
    ****
    baciuzzi
    beddi miei *

    RispondiElimina
  43. Con una recensione così come non andare a vederlo?
    bravissimi come sempre a raccontare, a decantare a invogliare....
    Un abbraccione forte forte

    RispondiElimina
  44. Cavoli, mi avete fatto trattenere il respiro per tutta la durata del post.... io non volevo andare a veder questo film e ora invece mi trovo intrappolata nella curiosità. Siete bravissimi a scrivere recensioni, fossi in una casa cinematografica vi inviterei sempre a scrivere dei propri film.
    Davvero bravi.
    Vogliamo parlare anche della bavarese? mamma mia... siete proprio degli angeli tentatori.
    Un abbraccio forte
    Anna

    RispondiElimina
  45. Ciao come state ?.....è tanto che non ci si sente...ma lo sapete che quel vilm mi incuriosiva molto, ma ero indecisa se l'interesse era stato suscitato da un abile montaggio degli spezzoni o era veramente valido: mi avete convinto lo andrò a vedere ....come mi avete convinto con vostra ricetta ,,,,,ma non la posso assaggiare ahahahah.
    Noi ieri sera abbiamo visto il DISCORSO DEL RE e ci è piaciuto tanto.....voi lo avete visto?Baci Claudia

    RispondiElimina
  46. Mi è montata una grande curiosità per questo film!! E una gola micidiale per questa vostra bavarese, davvero squisita!!
    Franci

    RispondiElimina
  47. Grazieeeeee!
    il trailer aveva incuriosito anche me e mi chiedevo che genere di film fosse, ora con la vostra recensione ho le idee più chiare.
    Aspetterò che il film esca dalle sale, amo i film, ma non la sala cinema! L'ultima volta che sono andata avevo un mangiatore compulsivo di pop corn seduto accanto! :DDDDDD

    Posso rubare la bavarese?

    RispondiElimina
  48. Questa bavarese è da urlo!!!! Ma dove avete tropato le more? Che voglia! Baci ragazzi!

    RispondiElimina
  49. Mamma mia io l ho mangiata in Germania.
    Ricordo che stavo svenendo. E' addirittura più buona della nutella....

    RispondiElimina
  50. quanto mi piace questa bavarese!
    E' a dir poco fantastica, mi sembra di sentirne il sapore.
    Bravissimi!

    RispondiElimina
  51. Mi avete tolto ogni dubbio ed andrò a vederlo questo film..siete stati fantastici nel descriverne la trama, dipingete le parole.
    Un bacio per due da tutti noi:-)

    RispondiElimina
  52. ciao Sabry
    ciao Luca
    devo concludere che in questo post i capolavori sono due: il film e la bavarese (dolce che adoro, ma che non mi cimento mai a fare)
    il film volevo tanto vederlo lo scorso weekend (prometteva bene già dal trailer) poi la febbre mi ha murata in casa.... spero di farcela a vederlo domenica, spero che resti in sala... ma se è un film che piace (anche se bisogna comprenderlo) credo che lo troverò....
    buon proseguimento da una pupottina ancora con il naso tappato O_O

    RispondiElimina
  53. lo andro' sicuramente a vedere
    anche altri mi han detto che e' un bel film
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  54. Mi avete incuriosita riguardo al film ed ingolosita con la bavarese. Bravi!

    RispondiElimina
  55. complimenti per la magnifica ricetta, ma mi hai messo una curiosità per il film

    RispondiElimina
  56. Ciao, tutto bene? che si dice dalle Vs parti?

    RispondiElimina
  57. aiutooooo
    ma sono l'unica a cui non è piaciuto questo film?
    visto in lingua originale, per non perdere nemmeno una battuta, un pensiero, un sussurro.
    ho perfino avuto qualche incubo dopo, le scene di autolesionismo sono davvero forti, secondo me.
    il finale è però perfetto, una perfetta conclusione dell'escalation di tensione.
    perfetta anche la trasformazione in black swan, il trucco, le piume, il costume.
    ho letto la vostra descrizione a gokki (figlia n°3) che ha visto il film insieme a me...e lei mi ha guardato e ha detto:
    "mamy, forse dobbiamo rivederlo..."
    so che è candidato a 5 oscar, natalie meriterebbe, lei è davvero incredibile.
    ok, mentre medito cosa fare, potrei provare il vostro magnifico bavarese.
    deve essere golosissimo.
    baciussss for 2
    brii

    RispondiElimina
  58. Grazie per la graditissima visita.
    Complimenti per la recensione del film. Bravissimi e avvincenti...l'ho letta tutto d'un fiato e mi ha colpito molto...credo che andrò a vederlo perchè mi ha incuriosito molto.
    Complimenti anche per la bavarese...mi è venuta l'acquolina in bocca.
    Complimenti anche per il blog...bellissimo.
    Ma non vi starò viziando troppo???
    Scherzo, tornerò spesso...è stata una piacevole scoperta.
    A presto.

    RispondiElimina
  59. Sigh...aggiungete un altro film da vedere alla nostra già lunghissima lista...con la "scusa" che ho l'influenza ce ne stiamo perdendo di molti che invece sarebbero davvero da vedere. Comunque anche a noi il film ispirava...come le bavaresi in generale ^^ e la vostra sembra ottima, fresca. COmplimenti!

    RispondiElimina
  60. che bavarese golosa il dolce che si abbina con acidulo delle more è molto chic

    RispondiElimina
  61. buonissioma,mi viene l'acquolina ,bravi

    RispondiElimina
  62. DOpo il vostro commento sono venuta a leggere la vostra opinione sul film... condivido l'analisi che avete fatto e approvo: Aronofsky ha saputo usare immagini e simbolismi alla perfezione! tanto da rendere marginali i dialoghi. Anche a me è piaciuto molto!

    RispondiElimina
  63. evvai!!! mi sa che questa Bavarese dev'essere davvero buona!!! :P***

    spero di riuscire anch'io a farne una prima della scadenza per Muvara! ^_____^

    Baci e buon w-e!

    RispondiElimina
  64. ma come sapete scrivere bene! la vostra recensione è entusiasmante! avevo già deciso di andare a vedere questo film perchè il traier mi intriga... ma leggervi è stato bellissimo...andrò a vedere se potete "rivelarmi" qualche altro film ! il web pure mi trascina da un bel blog all'altro e ogni tanto vi perdo e poi vi ritrovo....e allora devo tornare indietro come un gambero!!!

    RispondiElimina

Chiunque è il benvenuto, dagli anonimi ai griffati....la porta di casa nostra è aperta a tutti, l'importante è il rispetto. Chi non ne ha sarà lasciato fuori assieme alla sua cattiva educazione!!!!
I commenti ci rendono felici.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...