venerdì 5 giugno 2009

IL RICHIAMO DELL'OSTRICA, DELLA SIRENA E DEL MARE - ROAST BEEF SERVED WITH HOT STRAWBERRY SAUCE - ARROSTO DI MANZO AL SALE CON SALSA SAMBA DI FRAGOLE

La mia mente passa dal torpore al sentire troppo. A volte scompaio da qualche parte, dentro me stessa. Nel silenzio dei pensieri. C'è che dice che le cose non sono reali finché non vengono espresse, quasi che fosse la parola, il suono della voce a dare loro legittimità. Io penso l'esatto contrario. I pensieri sono più veri quando sono pensati. Descriverli, esprimerli, li trasfigura, li confonde, li diluisce.
Nei pensieri si conficcano, a volte, schegge di ricordi.
Non si può vivere solo e sempre nel presente, il passato continua a possedermi.
Emozioni carbonizzate si alternano ai momenti più belli e mi scorrono nel sangue. E' un odore che mi porto addosso ogni giorno, in ogni respiro. L'odore dei ricordi si infila in ogni fibra, persino nella tappezzeria di casa.
Quell'odore sono io. Lo ero e lo sono.
Sabato mattina a Granarolo Town. Siamo seduti ad un tavolino all'aperto, Luca ed io. Siamo cappuccino io. Caffé lui. Siamo, lui che ascolta, ed un fiume di parole io. Gli dico ogni singola sciocchezza che mi passa per la testa. E lui mi guarda come se fossi adorabile, come se fossi un pasticcino profumato e delizioso.
"Andiamo al mare?". Forse lo dico, forse lo penso soltanto.
"Andiamo al mare, decidi dove!" replica Luca.
Decidiamo insieme di raggiungere i Lidi Ferraresi attraversando la campagna.
Un sorriso si arrampica sulle mie labbra e si tinge di una sfumatura di sorpresa.
Una frase. A volte basta una frase per cambiare il corso di una giornata. Di un sabato mattina sonnolente e deserto, sbocciato dopo un'intera settimana di giornate misurate solo dagli orologi e da stupide discussioni, inutili come le mollette per i panni, su di un filo senza bucato.
Faccio girare il caffellatte nella tazza, osservandolo ondeggiare e lambirne i bordi.
Assaporiamo l'attesa del mare, del nuovo, del sogno. Il bisogno di respirarne l'aria satura di salsedine si fa fisico e crescente. Ed intanto ci lasciamo scivolare accanto ai finestrini un mare di verde, di alberi e di terra che indietreggiano alla velocità del contachilometri. Che belle le aiuole di rose del colore del vino ed i campi di lavanda color porpora. I cortili cosparsi di girasoli e di campanelle violacee, di corde da bucato piene di colori, di erbacce e di steccati.

Ci perdiamo e ritroviamo la strada e finalmente arriviamo lungo la costa. Casalborsetti timidamente fa capolino in mezzo al verde della pineta. Soffia una brezza fresca, che mi fa correre brividi leggeri lungo la pelle. Potevi indossare dei pantaloni, è l'osservazione non troppo convinta di Luca, mentre mi riempie di baciottini, ansimando il suo affetto. Invece ho indosso la gonna verde che mi ha regalato lui qualche giorno fa. Non vedevo l'ora di metterla.
Ci sediamo al tavolino di un locale sulla spiaggia e ci godiamo l'intima ed innocente bellezza del mare, che si infila dentro agli occhi, nella luce del sole, che filtra morbida sotto l'ombrellone, con la sua implacabile dolcezza nel posarsi a fior di pelle, nel rendere biondo tutto ciò che ci circonda.
Tra un caffé, qualche stuzzichino, un geco in legno che mi ostino a comperare da un ragazzo di colore, e le parole che corrono in libertà, trascorriamo qualche ora di pace assoluta.

Imbocchiamo un sentiero bianco e polveroso in mezzo alla pineta, costeggiando anfratti di penombra coperti da una vasta vegetazione. Camminiamo lentamente, mano nella mano, sotto i bagliori velati del primo pomeriggio, tra l'odore salmastro di salsedine, di corteccia e la sfatta dolcezza di profumi fioriti. Il sentiero ci conduce fino alla scogliera. Raccolgo pezzi di legno, conchiglie e la valva di un'ostrica.
"Guarda Luca, guarda cos'ho trovato!" gli dico entusiasta mostrandogliela.
"Qualcuno avrà mangiato un'ostrica e avrà buttato la conchiglia" risponde lui.
"Ma come sei poco romantico! L'ha trascinata qui il mare!" dico un po' stizzita mentre la infilo in borsa.
"Per esempio" insisto io, "non mi vedresti come una sirena? e tu, dimmi, rimarresti ammaliato se ti apparissi davanti?".
Luca incrocia gli occhi e pensa che stia delirando. Ridiamo fino alle lacrime, siamo quattro occhi umidi che si guardano come stupidi pesci.

Siamo dentro un riquadro di luce, gli occhi quasi mi lacrimano, tanto che devo indossare gli occhiali.
Siamo dentro gli azzurri vapori dell'estate. Penso a quando cuocerò nell'afa di agosto. Ma mi sembra così lontano agosto. Mi sembra tutto così lontano.
La sabbia cede sotto ai nostri passi, si modella intorno alle caviglie, ormai si è insinuata dappertutto, la sento tra le dita dei piedi, un dolce fastidio.

Ci arrampichiamo sugli scogli e rimaniamo lì ad osservare la riva in continuo movimento, la luce che pulsa e che cresce, le onde che accelerano, si increspano e si allontanano.
Potrei restare lì, a guardare il mare fino a dimenticare di avere Bologna alle spalle, fino a sentire anche i sorrisi gocciolare e ricadermi dentro, in raggi dorati.




Dire, fare, Baciare, lettera o testamento? Una mattinata nata così, sull'onda dell'indecisione.
Finalmente il caldo! Finalmente un Sabato con Sabrina senza impegni di Lavoro.
Presto per non consumare il giorno, perché non ci scivoli via il tempo, scappiamo fuori. Ho voglia di fare quattro passi, di sfoggiare il mio gioiello per le morte strade di paese. Solo due giorni fa ho voluto premiare Sabrina per una mia imposizione, per una cosa che volevo facesse, per una persona che volevo incontrasse. Lei è allergica ai medici. Lei non da confidenza a nessuno. Lei si innervosisce se una persona la tocca senza il suo permesso. Si congela, si fa di pietra, pietra gelata, ruvida, di ghiaccio. Mi ha dato fiducia ed Io non potevo che regalargli un sorriso dopo tanta tensione. La settimana prima ero passato, per l'ultima volta, da un cliente all'Outlet di Castel Guelfo. Un cliente che è meglio perdere che trovare. Che si permette di spegnere un impianto di rilevazione incendio senza comunicarmelo, con tutte le conseguenze che io dovrei subire se succedesse qualche cosa. Cliente che ha le mani bucate per rifare un arredamento (orribile dal mio punto di vista) e sta poi lì a chiedere sconti su sconti. Ma mi faccia il piacere!!!! Insomma, sono lì che me ne ritorno alla macchina con il sorriso sotto le suole ed un gatto attaccato ai capelli, che, in una vetrina, un manichino mi sorride. Non so come è stato o come sia successo, ma per un attimo, non era il manichino ma Sabrina. Sabrina con una minigonna. Sabrina! Mi sono detto, appena ho due soldi la porto qua e gliela prendo. Così è stato. Così è, ed oggi posso sfoggiare il mio gioiello, brillante, radioso, luminoso.
Cappuccio e caffè, seduti ad un tavolino. Con gli avventori che mi invidiano ed io che ne godo. Caffè e Cappuccio. Sabrina mi inonda di parole, di facezie, di sciocchezzuole. Mi piace ascoltarla, lo farei per ore e per ore lo faccio. “Luca andiamo al mare? Sembra che me lo chieda. Amore, andiamo al Mare? Non so perché glielo chiedo, tu decidi il posto ed io ti ci porto! Non esagerare però!
Luca, mi porti ai Lidi Ferraresi?
Perché no! Rispondo io. La macchina è lì, ha il pieno, la giornata è ricca di sole. Perché no! Via si parte!
Una sola condizione, le dico, non si fa l'autostrada. Si va per le strade basse e senza navigatore. Il mare è di la ed è quella la direzione che prenderemo.
Impulsivo, curioso, girovago. So che la mia idea le piacerà, perché così avrò modo di andare piano e di guardare in mezzo alla valle del Po, di perdermi anch'io dentro i colori della piena primavera.
Finalmente posso far scorrere lenta la strada. Svolto dove mi dice il cuore, dove mi va. La direzione da seguire è quella. Si deve andare verso Est. Guardo le corte ombre degli alberi lungo la strada per scegliere la direzione. Non guardo i cartelli stradali. Non ne ho voglia. Non guardo la larghezza delle strade. Seguo l'istinto. Attorno a noi la campagna sta scomparendo dietro gli argini. Non so cosa vi scorra dentro ma una strada mi invita a salirli. Ed ecco le paludi, ed ecco un ramo del Po.
Avevo letto Anita, Sant'Alberto su qualche cartello, quei cartelli che non volevo seguire ma che, a quanto pare, l'istinto ha scelto. Parcheggio l'auto in un piccolo spiazzo. Vogliamo godere di quelle immagini. Vogliamo rubare i profumi e riempirci gli occhi di tutta quella natura. Lo spettacolo è mozzafiato. Sono luoghi a meno di cento chilometri da casa e non ne conoscevamo l'esistenza.
Rubiamo il tempo con le immagini, ci appropriamo dei colori con l'anima e li portiamo con noi verso il mare. Forse ora qualche cartello è meglio seguirlo. Purtroppo non siamo in zona Lidi Ferraresi, siamo nei pressi dei Lidi Nord di Ravenna. Boschi, pinete, distese di verde. Casalborsetti. Qui è il punto d'arrivo. Il mare è lì, ancora selvaggio con le orde dei vacanzieri ancora lontani. Il mare che io adoro, il mare che ti fa sentire bene.


##@@@@@@@@@@@@@##


ARROSTO DI MANZO AL SALE CON SALSA SAMBA DI FRAGOLE

Ingredienti:
600 gr di Manzo per Roast Beef
500 gr di sale grosso
due rametti di timo
1 rametto di rosmarino
aglio
pepe
olio extravergine d'oliva
glassa di aceto balsamico per guarnire


Irrorare il trancio d'arrosto con un filo d'olio extravergine d'oliva, cospargerlo con timo, rosmarino ed uno spicchio di aglio tritato. Completare con una generosa macinata di pepe. Sistemarlo in una teglia da forno e cospargerlo, fino a ricoprirlo completamente, col sale grosso. Metterlo in forno per circa 40 minuti a 190 gradi.
Quando è cotto, lasciarlo raffreddare completamente. Togliere il sale grosso e tagliare il trancio a fette sottili.

SALSA ALLE FRAGOLE

12 Fragole mature
50cc di Brandy
2 Peperoncini piccanti secchi
1 Pizzico di Sale
Mezzo cucchiaino di Maizena


Questa salsa è stata una sorta di scommessa con Sabrina. Secondo lei non era fattibile e non avrebbe mai legato con il suo meraviglioso arrosto. Sono felice che si sia ricreduta.
Le fragole le abbiamo comprate lungo la strada di ritorno dal mare, in un'azienda agricola. Abbiamo comprato anche la nostra prima anguria, dolce e buonissima. Ma torniamo alle fragole.
Tagliare le fragole a cubetti piccoli e metterli in un tegamino a fuoco vivace. Dopo circa 2 minuti aggiungere il Brandy e lasciar cuocere, sempre mescolando, per circa 10 minuti. Aggiungere i peperoncini sminuzzati ed il pizzico di sale. Far cuocere per altri 3 o 4 minuti e aggiungere il mezzo cucchiaino da caffè di Maizena (amido di mais). Mescolare per altri 2 minuti e spegnere il fuoco.
Servire fredda o appena tiepida.
Servire le fettine d'arrosto con un filo di glassa di aceto balsamico ed un filo d'olio extravergine d'oliva.


Questo è in assoluto uno degli arrosti più buoni tra quelli che abbiamo mangiato negli ultimi tempi. L'abbiamo accompagnato con una bottiglia di Roero del 2003, un vino corposo affinato in barrique, ricco di sentori. Indimenticabile l'intera cena. Consigliamo vivamente di provare la salsa di fragole, con la sua nota piccante, che ben si sposa con lo squisito arrosto al sale.


ROAST BEEF SERVED WITH HOT STRAWBERRY SAUCE

This is a flavorful roast beef recipe.

Ingredients:
600 gr round beef
500 gr coarse salt
thyme, rosemary, garlic
pepper

Ingredients for the strawberries sauce:
12 strawberries
50 cl high quality Brandy
a pinch of salt
2 little dried red peppers
1/4 tablespoon Maize starch


Cut about 12 strawberries. In a saucepan over a medium high heat combine strawberries and 50 cl high quality Brandy. Cook stirring for about 10 minutes, then add 2 little dried red peppers, a pinch of salt and the Maize starch. Keep stirring until sauce thickens. Remove from heat.

In a bowl combine thyme, rosemary and garlic. Spread extravirgin olive oil over roast and complete with pepper and the aromatic mixture, coating throughly on all sides. Place meat on rack in a roasting pan, sprinkling it with coarse salt. Roast for 40 minutes at 190 C degrees. remove roast from oven and let stand for 30 minutes before slicing. Place slices on a serving dish and place strawberry sauce on them.



@@#######################@@

UNA CARROVANA DI PREMI



Pagnottella ci ha fatto dono di questo splendido premio, un raggio di sole a rappresentare il calore dell'Amicizia.
Grazie Pagnottella!!!


Noi lo doniamo ad AniceStellato, Elle, Lo, PepeRosa, Aurora e Armanda.

###########################

L'adorabile LadyCocca non si è dimenticata di noi neanche in quest'occasione ed è suo questo Raggio di Sole, splendente come lei!!!

Lo doniamo a Mariù, Minù, Nanny, Milla, Kris Foto e Chiara.

###########################

Ed ora ecco il GOOD EGG AWARD, PREZIOSISSIMO dono dall'America da parte di Brad. Una persona meravigliosa che ha creato questo premio dedicandocelo.
Per noi ha un significato speciale per la dedica racchiusa.
Grazie Brad, thanks a lot!
Noi lo doniamo con tutto il cuore a: Caty, Unika, LadyCocca, Pagnottella, Marsettina, Papavero di Campo, Lenny, Minnie, Manu&Silvia e Jul&Mo




60 commenti:

  1. Ciao Luca! Ciao Sabrina!
    ma ch ebellissima gita al mare e tra le paludi del Po..e la giornata sembrava proprio splendida: una passeggiata in spiaggia, colazione al bar...eh si..un pò di invidia ce la fate ;)
    Particolarissimo questo arrosto: la salsa è davvero molto originale! sabrina..silvia è come luca...lei vorrebbe provare di quegli abbinamenti..ma io ho sempre il terrore che rovini tutto...alla fine però è brava! eh...ci vuole anche un pò di fiducia ;)
    Comunque..noi ci segnamo tutto: sapete che adoriamo questi abbinamenti insoliti e ricercati! e voi siete dei maestri!
    un bacione
    PS: grazie anche per il premio!

    RispondiElimina
  2. Ma che bel sabato al mare!
    I vostri resoconti sono sempre meravigliosi, si allarga il cuore, si arricchisce l'anima, nel leggerli!
    Quando ho letto che siete passati verso Anita, ho pensato a Daffy, che abita ad Argenta, siete abbastanza vicini :-)
    Grazie mille per il premio, è una gioia ricevere un caldo raggio di sole :-)
    Baci,
    Luisa
    PS: non so davvero come ringraziarvi per il commento nel blog, mi avete commossa..

    RispondiElimina
  3. Incantevole il racconto... goloso il piatto...e complimneti per i premi meritassimi...felice weekend Luisa

    RispondiElimina
  4. "Lui mi guarda come se fossi adorabile"... Nel senso che hai dei dubbi?? :) Bellissimo questo post, fa venir voglia di mare anche ad una montanara incallita come me. E l'arrosto è da provare... Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. Ma che favolose foto!!! come sempre attentissimi ai dettagli :-)))).. Che voglia di mare che ho.. ancora non sono riuscita ad andare.. spero domani!!! Il roast-beef mi piace moltissimo e m'intriga l'accompagno con quella salsetta alle fragole.. Un bacione cari e buon fine settimana :-)))

    RispondiElimina
  6. Ma qui si passa dalla “gazzella” allo “stambecco”: alla faccia delle scarpe da trekking hehehehehe Ma come fai ad arrampicarti sugli scogli con i sandali ed il tacco !?! :-D
    A dire la verità nella prima foto Luca sembra travolto dal fiume di parole hehehehe
    E si, finalmente il caldo è arrivato ed il mare è una calamita: eppure non mi pare ci fosse gente… Qui da noi, ad Ostia, il sabato è già un carnaio :-(
    Mi piacerebbe fare una passeggiata come la vostra, fuori dalla folla, fuori dal mondo.
    Bravi ! E curioso l’abbinamento della salsa di fragole con la carne al sale: in effetti la mostarda ai fichi o alle fragole l’ho provata spesso con dei bolliti…

    RispondiElimina
  7. e' una meraviglia essere così amati e coccolati . ed è così bello leggerlo nelle vostre righe !!l'arrosto con la salsa di fragole mi tenta non poc!!un grande abbraccio e grazie mille per il "gatto"!!!

    RispondiElimina
  8. Il bello di Bologna è proprio la sua vicinanza al mare e la zona attorno a Ravenna è in assoluto la mia preferita! una bellissima gita estemporanea
    L'arrosto è davvero originale, l'accostamento con le fragole mi intriga molto
    Un bacione e felice week-end
    fra

    RispondiElimina
  9. carissimi quante belle foto scattate... compimenti davvero!!! complimenti anche a questo roast beef, mi incuriosisce la salsa alle fragole!!! devo provarla.

    p.s. questo week end devo bruschettare a tutti i costi!!! un bacione.

    RispondiElimina
  10. Come sempre i vostri racconti sono struggenti... almeno quanto questo piatto, molto intrigante, per la scelta delle fragole come accompagnamento alla carne, al posto degli usuali mirtilli o ribes...

    RispondiElimina
  11. Buongiorno raggazzi...leggervi è sempre un piacere, mi sembra di essere lì con voi...immagino i vostri volti mentre parlate...e rido al tatto di Luca nello smontare un pizzico di magia che il mare aveva creato..con l'ostrica ahahahah...siete bellissimi e speciali!!!
    Grazie del premio micioso..proprio come la mia Milka..grazie grazie grazie....
    E scusate ma nella mia dieta l'arrosto lo posso mangiare...potrei avere una fettina please???
    Ottimo davvero!!!
    Vi abbraccio forte forte..Lidia

    RispondiElimina
  12. ma che belle passeggiate che organizzate!!!sempre posti incantevoli e foto splendide ovviamente!!l'arrosto poi mi ha colpito per l'abbinamento particolare...mi piace la vostra ricerca di sapori sempre nuovi....kiss,imma

    RispondiElimina
  13. Che bello leggere il racconto di una giornata spesa all'avventura :) anche io e Moreno una volta facevamo delle cose così, partivamo e ci portava solo il cuore. Ora è periodo nero e il pieno di benzina si fa molto raramente :) ma il cuore continua a guidarci, anche se solo nella nostra città o in zona. Dev'essere buonissima la ricetta, un turbinio di sapori! E grazie davvero per il premio!Lo posteremo quanto prima.
    P.S.: Sabrina, ma come fai a stare tutta la giornata sui tacchi così sottili e alti?? Da una parte ti invidio la resistenza, dall'altra non ti invidio per nulla il mal di piedi! A parte gli scherzi, le tue scarpe/sandali mi piacciono sempre molto!Hai un bel stile :)
    Un abbraccio,
    Giulia e Moreno (che al momento è a lavorare, poverino..)

    RispondiElimina
  14. Avete proprio passato una bellissima giornata al mare!
    Che invidia, vorrei anch'io averlo così vicino!!!
    Ottimo abbinamento l'arrosto con le fragole!
    E mi piacerebbe proprio assaggiare quel vinello!
    Non sono una gran bevitrice ma qualche bicchiere di quello buono mi piace berlo!
    Grazie mille per il premio, lo pubblico appena posso!

    RispondiElimina
  15. Ehhhh ci si incanta sempre quando visi legge!!
    Bello tutto: lo scritto, le foto, la gita (sembrava quasi che foste in giro per le "barene" della nostra laguna) e bella e particolare anche la ricetta.
    Volevo anche informarti che da ieri c'è un nuovo aggregatore di blog, il link sotto si riferisce all'articolo che ho pubblicato sul mio blog. Iscriviti anche tu. ;-)
    Baci
    http://dolciesalatetentazioni.blogspot.com/2009/06/le-ricette-di-cucina-nuovo-aggregatore.html

    RispondiElimina
  16. Ciao ragazzi, rieccomi qui per sapere altre 7 cosine su di voi: sono troppo curioso :-D
    E non ditemi che non avete cose da dire... :-D

    RispondiElimina
  17. capisco la vostra voglia di mare ...noi siamo prossimi a partire per le vacanze e non vediamo l'ora. Singolare l'accostamento della carne con la composta di fragole .
    A presto claudia

    RispondiElimina
  18. grazie per questi splendidi racconti che ci donate...:-) grazie per il premio....posto subito.....mi dispiace molto non conoscervi di persona...un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  19. Ragazzi che bello leggervi!!!
    Avete trascorso una bellissima giornata assaporando il piacere di farlo assieme.
    Stupendo!!! La vostra ricettina poi è succulenta!

    sabrina tesoro non ho dimenticato il premio passo prima o poi a prenderlo....
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. nel mio blog c'è un premio per voi...anche se lo avete gia ricevuto io desideravo donarvelo lo stesso....un bacione
    Annamaria

    RispondiElimina
  21. ciao ragazzi!!!...tornerò presto...!!! grazie mille!!! baci!!
    una fetta a me no??
    ;)

    RispondiElimina
  22. sabrina che mi omaggia di un altro premio! grazie! mi piace il fatto del pensiero a me! essere pensati da persone che ti piacciono è molto gratificante, ti fa bene ecco!

    sabrina! la tua gonna verde è deliziosa! cosi come l'idea di luca di regalartela per vederla sfoggiare dalla sua dea!
    che belli che siete! nel magico accordo dell'amore! non c'è altro di così potente e misterioso,

    sabrina mi piace davvero come scrivi, la tua sensorialità tantrica, io che ho preso -da tanto!- una cotta per Osho so che riderebbe compiaciuto! perché è una semplicità coraggiosa quella di ascoltarsi, di sentire battito e vita pulsare, anche i pensieri ne sono nutriti ed è sempre, verso tutto, un tuffo profondo e vertiginoso nell'amorevolezza, nella connessione con il mondo là fuori che non è soltanto impazzito o persecutorio ma una manifestazione dell'esistenza tutta, ah certo non è tutto rose e fiori non intendo per nulla questo ma vorrei dire del riuscire a sentire la fragranza delle rose e dei fiori senza ottundere i nostri sensi, lasciandoci fluire,
    tu dolce fanciulla pare che riesca a farlo, è una benedizione che ricade sulla tua vita e su quella di chi ti sta vicino!

    anche a luca, saldo e inquieto, forte e gentile (come se fosse un abruzzese!) fortunato e timoroso, dall'espressione fragile negli occhi ma caparbio a voler assaporare la vita, ecco anche a te luca vorrei far arrivare il segno del mio saluto, vicino e partecipe

    RispondiElimina
  23. Interessante l'accoppiata manzo-fragole!

    Ciaoooo!

    RispondiElimina
  24. Allora: altre 7 cose perchè siamo lontani ed è un modo per chiacchierare insieme :-D
    Vabbè: la prima foto da Ischia (partiamo tra 15 giorni) sarà per voi: la preferite in costume o davanti un bel piatto di coniglio all'ischitana? hehehehe
    Non era un'allusione ma tutti gli animali agili in montagna sono... cornuti hehehe Vabbè, diciamo una "gazzella delle rocce" :-D
    A Stromboli vanno benissimo quelle da ginnastica: quelle da scoglio usale solo per camminare in spiaggia o nell'acqua: se ci cammini per strada le distruggi in 3 giorni :-(
    Mangiate quello che volete ma..... PESCE !!!! Lo pesca spesso il papà di Carlo e poi un barattolo di tonno da "Pesce Fresco" (il venditore ambulante spaccatimpani che gira per Stromboli dalle 10 alle 16 !)
    P.s.: Stromboli E' l'isola dei gechi !!! (uno dei 3 simboli dell'isola, oltre il vulcano ed il cappero,è proprio il geco)
    Ciaooo

    RispondiElimina
  25. Io con il mare ho un rapporto proprio vitale ,vivo sul mare ,ne sento ogni giorno il profumo ,vedo i suoi colori i suoi movimenti,non potrei mai allontanarmi da lui.Cercherò al più presto di postare qualche foto,per ora ho la fotocamera in assistenza per cui sto postando foto che avevo in archivio.
    Mi incuriosisce molto la vostra ricetta,questo contrasto di sapori mi tenta tantissimo,la proverò al più presto.
    Caspita un altro premio,adesso mi state viziando troppo,grazie siete sempre gentilissimi,lo prendo e scappo a postarlo!!!Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  26. bel post.
    Un appunto a Luca...sei troppo romantico, anche la gonnellina tipo scottish girl!!!
    Sei adorabile caro Luca e tu Sabrina sei fortunata!
    Ciao a tutti e 2

    RispondiElimina
  27. adoro fare le strade fuori. lontane dall'autostrada..mentre il viaggio è già vacanza...adoravo farle al ritorno per ritardare il tempo dell'arrivo..ora sono meno inquieta e mi piace anche tornare, forse perchè so che posso ripartire...
    un bacio ad entrambi e grazie per il premio

    RispondiElimina
  28. Lo ammetto, Luca che solleva gli occhiali per studiare il menu in maniera oserei dire sofferta, è davvero troppo forte (del resto, avendo visto la scena dal vivo!!!)... poi questa ve lo devo proprio dì: eravamo al parco, con tanto di asciugamani sul prato etc etc... il tedesco, qui, prende a divertirsi con la MIA reflex nuova di zecca e, tra i vari alluci e lobi d'orecchie sparsi, trovo una certa foto, molto ammiccante... del mio costumino da bagno che s'intravede sotto la mini di jeans... e io, ohhh, ma che mi fai le foto alla sabrina? :-)
    come vedete, vi pensiamo sempre! baci, N

    p.s. certo che a sentir parlare Jajo, ischia è solo o'coniglio...ma vaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  29. Interessante Questo arrosto con Salsa di fragole..me lo leggerò con calma e o proverò...
    Anche il vostro Blogè nuovo per me, dovrò farci un giro con calma!!
    Complimenti per il raggio di Sole che ci vorrebbe oggi qui da me.sta piovendo a dirotto!!!

    ciao e Buona Domenica
    Morena

    RispondiElimina
  30. NADIAAAAAA: ci sono anche gli antipasti mistiiii, i rigatoniiiiii, pizzeeeeee, fritture di pesceeee e..... 'O PAGNOTTIELLO !!!!!! :-D

    RispondiElimina
  31. Nadia, ci hai fatto sorridere, il tedesco si è infeticito? ma io di foto con il costumino che si intravede sotto la mini di jeans non ne ho ancora fatte....cioè involontariamente ne sono state scattate, ma le ho CENSURATE tutte! Poveri conigli di Ischia, Jajò lo vedo pericoloso! Baci!

    Jajò, ma non ti fanno tenerezza i conigli? Sono così dolci, così indifesi, come puoi pensarli in un piatto?!

    aspettiamo la foto in costume! Basta che non sia un tanga....quello non si può guardare!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  32. Bellisimi foto nel spiagia.
    Your photos on the beach are beautiful.You tan so well.
    I also love the strawberry sauce and chocolate recipe.
    Vivo 20 minuti fra il mare, ma que e troppo freddo adesso.
    Ciao :)
    Brad

    RispondiElimina
  33. Anch'io adoro il mare, il suo profumo, le sensazioni che trasmette!
    Il vostro arrosto è perfetto e la salsa d'accompagnamento mooolto intrigante!
    Bravissimi ragazzi :-)
    Bacioni e buon w.e.

    RispondiElimina
  34. devo dire che ogni volta che leggo un post del vostro blog, lo apprezzo sempre di più.
    molto, molto carino :-)

    RispondiElimina
  35. ciao bellissimi, passando da Caty vi leggo sovente e oggi ho deciso di salutarvi per bene e di aggiungevi alla mia lista di post! Le vostre foto e le vostre ricette sono veramente speciali! ciao ciao.... Caty2

    RispondiElimina
  36. ciao!!!!!!!!
    grazie mille per il premio!!!
    vado un pò di fretta in questi giorni e nn poter leggere con calma i vs bellissimi racconti è un vero peccato:((
    baci e buona domenica!!

    RispondiElimina
  37. Ciao ragazzi, vi ho trovato da Pupottina "Sesso amore e tradimenti", ero passata tanto tempo fa, ho trovato questo piacevole e bel racconto di una giornata vissuta con le mani dentro.
    Magnifico l'arrosto, lo farò..grazie.
    Un saluto da Torino.

    RispondiElimina
  38. ;-)

    buon fine weekend
    e... tranquilli... sono sopravvissuta al 6 giugno dopo la profezia del dvd recorder ... anche se sono stata allarmata tutto il giorno ed in serata non mi sono fatta mancare una cena fuori....
    sono stata temeraria, eh?
    a Kevin che non aveva letto il blog, ho confidato le mie ansie dopo essere rientrati ... eheheheh
    la cosa strane è che dopo ho continuato ad utilizzarlo, registrando e tutto è stato perfetto... anche la registrazione di quel giorno era stata effettuata all'ora esatta, soltanto nell'elenco il file appariva con la data 06/06/09 quando erano ancora gli ultimi giorni di maggio.... O_O
    incredibile!
    ora fatemi leggere questo lunghissimo post al sapore di ostrica

    RispondiElimina
  39. che post lunghissimo, ma ricco!
    l'arrosto è favoloso ed anche la salsa mi intriga molto....
    è bello come avete descritto questa giornata dal punto di vista maschile e da quello femminile. c'è di tutto: fascino, natura, voglia di vacanza, relax, stress da lavoro .... Sono gli ingredienti della vita!
    un commento da cui non posso astenermi è la bellezza di Sabrina, ma scegliere un paio di scarpe più comode... solo per un giorno.... è vero che le cose migliori a volte sono quelle che nascono dall'imprevisto, improvvisando ed inventando al meglio l'evolversi di una giornata libera....
    sono d'accordo anche con il fatto che i pensieri sono più veri quando sono solo pensati... a volte, non so se capita anche a voi, ma sfuggono prima di essere detti, soprattutto se si è al centro di una chiacchierata con una persona particolarmente infervorata che non vi lascia spazio per parlare e vi fa aspettare a lungo il vostro turno per esprimervi....
    ed a volte non ci sono parole per descrivere emozioni molto grandi che vanno soltanto vissute...
    buona serata

    RispondiElimina
  40. ah dimenticavo... fra una settimana parto per 9 giorni... in mia assenza ho già programmato una serie di post e quando ritorno vi prometto che programmo un bel post con il vostro Good mornig blog che, non so se avete notato, ma è già bello ed esposto da me...
    ;-)

    RispondiElimina
  41. Adoro il mare di qualunque umore esso sia e mi rilassa la visione della risacca e del suo infrangersi sulla battigia in schiuma evanescente.
    Il salmastro sulla pelle e le passeggiate alla ricerca dei tesori del mare: le valve di ostrica che hai trovato sono di certo un regalo della generosità delle onde.
    La salsa samba di fragole fa da valore aggiunto al magnifico arrosto.
    Ed io con tutto il cuore ricevo il vostro premio e vi ringrazio pubblicamente sul mio blog :-D

    RispondiElimina
  42. E' sempre affascinante leggere i vostri racconti e le vostre sensazioni....siete proprio bravi a descriverle :-D
    La ricetta è davvero bellissima....molto interessante!!!
    Anch'io faccio le scommesse con il mio fidanzato...lui è quello che vorrebbe provare questo e quell'altro (e lo fa...non sempre, per fortuna :-P)...io sono il grillo parlante della situazione, ma tante volte, mi devo ricredere anch'io :-DDD
    Un bacione cari ragazzi!
    Ago :-D

    RispondiElimina
  43. heheh a chi lo dici..sono mare dipendente, anche questo week era temporaloso e i cubetti di ghiaccio..cadevano dal cielo.
    ciao

    RispondiElimina
  44. Passo di qui per augurarvi una felicissima settimana...ciaoooo baciuzzi ad entrambi...Lidia

    RispondiElimina
  45. Buongiorno ragazzi!che bella gita avete fatto e che buona quella carne..mmm..Sabri la gonna ti sta d'incanto!

    RispondiElimina
  46. Lidi ferraresi, ostriche e roast beef : incredibile (quasi fantascienza)

    Belle foto e grazie per le parole di conforto, mi servivano

    RispondiElimina
  47. Che foto tan belle. Il mare, il sole, tempo libero...

    Saluti dalla Finlandia. Ora abbiamo anche qui alcuni dei premi che avete donati voi :)

    RispondiElimina
  48. Che invidia per questa vacanza :)

    Vengo da queste parti su consiglio di Fra di "C'era una volta ma adesso non c'è piu'", sto cercando due persone per il gioco di scambio libri lanciato da FRA sul suo blog.
    Se vi interessa mandatemi una mail a schiele.gm@gmail.com :)
    Giovanna

    RispondiElimina
  49. Ragazzi...ancora un premio per voi...vi aspetto...notte notte Lidia

    RispondiElimina
  50. "la sfatta dolcezza di profumi fioriti"

    bello, bello bello :))

    Voi siete sempre adorabili, e quella salsa di fragole ha un colore sensualissimo :)

    Un bacio!

    RispondiElimina
  51. Proprio un bel sabato... e che dire del manzo... bono!!!!
    Complimenti ragazzi...

    Grazie di avermi fatto visita e rispondo alla vostra domanda sull'hennè...

    Originariamente nato per... pura bellezza e decorazione.
    Viene usato soprattutto per matrimoni.
    Ragione principale: decorazione, abbellimento.
    Prima di un matrimonio viene fatta una festa tipo “l’addio al nubilato” le ragazze ballano e si fanno i disegni sulle mani.
    Per la sposa fanno venire spesso una tipa apposta che di solito è la pettinatrice e disegnatrice di henne’ sono spesso una professione unica.
    Ad un certo punto veniva dato un significato sul quale loro stesse oggi devono ridere un pò: l’hennè ha poteri ciccatrizzanti, e’vero.
    Per cui si era inventato che chiudendo le estremita’di una persona con disegni henne’ (palmi delle mani, pianta dei piedi, testa) avresti sbarrato la strada agli spiriti maligni che non avrebbero potuto entrare.
    Perché è ovvio che uno spirito maligno entri solo dalle piante dei piedi, palmi delle mani o testa.
    Dettaglio: se sono gia’in te e gli sbarri la strada con l’henne’ allora non escono piu’!!!

    Beh... spero di aver esaudito la vostra curiosità...

    Vi lascio buona giornata e se vi va di seguirmi potete aggiungervi ai miei lettori cosa che contraccambio (sempre che a voi non spiace)... un abbraccio

    RispondiElimina
  52. ciao!!i vostri scritti sono sempre bellissimi e mi arricchiscono dentro... il piatto è molto particolare ed è da provare il vostro abbinamento con la salsa di fragole..baci Tittina

    RispondiElimina
  53. come al solito mi perdo nei vostri splendidi racconti, le bellissime foto e (slurp) le vostre meravigliose ricette!!!!!!!!!!

    ve l'ho già detto che siete grandi?????

    ciaoooooooo

    RispondiElimina
  54. Cari! E' sempre bello leggervi! ^^ Stupendo il mare...ed è bello come basti poco, sia pur un guscio vuoto, per ritrovare il proprio 'tanto' ^^ Siete bellissimii!!! ^^ E l'arrosto va provato!

    RispondiElimina
  55. Niente è più realtà del Sogno. E' una frase di una canzone molto bella che amo particolarmente, e Sabrina con le sue parole lievissime me l'ha fatta venire in mente. Eh sì, le emozioni non possono essere costrette in parole a volte... Magico post pieno di stelle, meraviglioso, con una ricetta davvero fantastica. Un abbraccio pieno di ammirazione per voi.

    RispondiElimina
  56. Prima passavo casualmente, ora passo spesso perchè avete proprio un bel blog alquanto appetitoso.
    heheheh vi rubero qualche ricettina..
    :) ciaoo

    RispondiElimina
  57. Mi avete fatto venire voglia di mare!!!! e mi avete incuriosito con quella salsa di fragole!
    baci!

    RispondiElimina
  58. Se passate dalle mie parti, avvertitemi che non mi faccio trovare.
    Spero non sia stato offensivo.
    Bau bau.

    RispondiElimina

Chiunque è il benvenuto, dagli anonimi ai griffati....la porta di casa nostra è aperta a tutti, l'importante è il rispetto. Chi non ne ha sarà lasciato fuori assieme alla sua cattiva educazione!!!!
I commenti ci rendono felici.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...